Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

"Emergenza COVID-19: proroga fino al 3 maggio della Fase 1" di Luigi Colantuoni

Pubblichiamo l'approfondimento "Emergenza COVID-19: proroga fino al 3 maggio della Fase 1" dell'Avv. Luigi Colantuoni che analizza sinteticamente il contenuto delle misure che possono interessare i datori di lavoro.

Dossier Ambiente n. 123
Emergenza COVID-19: proroga fino al 3 maggio della "Fase 1"

Con il Decreto del 10 aprile 2020, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha prorogato fino al 3 maggio l'efficacia delle misure di contenimento del contagio da Covid-19 introdotte coi precedenti provvedimenti, gli ormai noti "DPCM".

Analizziamo di seguito, sinteticamente, il contenuto delle misure ancora valide sull'intero territorio nazionale che possono interessare i Datori di lavoro:

1. Divieto di trasferimento o spostamento per le persone fisiche, con mezzi pubblici o privati, dal comune in cui si trovino attualmente, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza/situazione di necessità, ovvero per motivi di salute.

2. Sospensione dei congedi ordinari del personale sanitario e tecnico, nonché del personale le cui attività siano necessarie a gestire le attività richieste dalle unità di crisi costituite a livello regionale.

3. Sospensione dei congressi, riunioni, meeting ed eventi sociali, in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità; è altresì differita a data successiva al 3 maggio ogni altra attività convegnistica o congressuale.

4. (...)

L'articolo completo dell'Avv. Luigi Colantuoni è disponibile al link sottostante