Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Aperta consultazione pubblica per una strategia italiana sulla bio economia

Proseguirà fino al 23 dicembre 2016 la consultazione pubblica sull'adozione di una Strategia italiana per la Bioeconomia promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. La consultazione ha lo scopo di permettere ai cittadini e alle parti interessate, pubbliche e private, di conoscere i contenuti della Strategia e di formulare osservazioni e suggerimenti, anche in termini di elementi nuovi ed aggiuntivi.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
È iniziata il 22 novembre e proseguirà fino al 23 dicembre 2016 la consultazione pubblica sull'adozione di una Strategia italiana per la Bioeconomia con lo scopo di permettere ai cittadini e alle parti interessate, pubbliche e private, di conoscerne i contenuti e di formulare osservazioni e suggerimenti, anche in termini di elementi nuovi ed aggiuntivi.

La Strategia italiana per la Bioeconomia è promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sono coinvolti nella definizione e nell'attuazione della Strategia: il Ministero per lo Sviluppo Economico (co-coordinamento), il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la Conferenza delle Regioni italiane, l’Agenzia per la Coesione Territoriale e i Cluster tecnologici nazionali della chimica verde (SPRING) e del settore agro-alimentare (CLAN).

La Bioeconomia si riferisce alla produzione sostenibile di risorse biologiche rinnovabili e alla conversione di tali risorse e dei flussi di rifiuti/scarti in prodotti industriali a valore aggiunto, quali alimenti, mangimi, prodotti a base biologica, bioenergia.
La Strategia offre una visione condivisa delle opportunità e delle sfide ambientali, economiche, sociali e di cooperazione internazionale, connesse allo sviluppo di una Bioeconomia italiana radicata nel territorio.
La Strategia rientra nei processi di attuazione della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente ed in particolare delle sue aree tematiche "Salute, Alimentazione e Qualità della vita" e "Industria intelligente e sostenibile, Energia e Ambiente" ed è in sinergia con la Strategia Nazionale italiana per lo Sviluppo Sostenibile ed i relativi principi, volti a garantire la “riconciliazione” tra sostenibilità ambientale e crescita economica.

Le priorità sono:
- Passare dai “settori” ai “sistemi”
- Creare “valore a partire dalla biodiversità locale e dalla circolarità”
- Passare dall’ “economia” all’ “economia sostenibile”
- Passare dall’ “idea” alla “realtà”
- Promuovere la Bioeconomia nell’area del Mediterraneo

L’obiettivo è quello di aumentare l’attuale produzione della bioeconomia italiana (circa 250 miliardi di euro/anno) ed il livello di occupazione (circa 1,7 milioni) del 20% entro il 2030.


Fonte: ARPAT

CHI SIAMO

Associazione Ambiente e Lavoro fondata da Rino Pavanello è una Associazione, senza scopo di lucro, riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente...

[continua]

CERTIFICAZIONI

Sede accreditata dalla REGIONE LOMBARDIA per attivita' di formazione superiore e continua...segue

Certificato UNI ISO 29990:2011 n. P2650
---------------
Certificato UNI EN ISO 9001:2015 n. 8139