Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Cassazione Penale: impiego di un mezzo di escavazione non sicuro e responsabilità del vertice aziendale

Cassazione Penale, Sez. 4, 23 gennaio 2019, n. 3213 - Schiacciamento durante i lavori di escavazione. L'uso di una macchina bulldozer con caratteristiche di pericolosità rientra nella sfera gestionale riconducibile al vertice societario.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
La scelta gestionale di privilegiare l'acquisto di una macchina vetusta ha dato origine ad un rischio che avrebbe imposto una particolare attenzione alle condizioni di sicurezza al momento del riacquisto, ritornando in tal caso la posizione di garanzia sull'amministratore societario, peraltro in assenza di qualsivoglia delega di funzioni, quale gestore del rischio inerente a scelte gestionali di fondo nell'ambito di una struttura aziendale complessa.
L'impiego di una macchina bulldozer con caratteristiche di pericolosità rientra, infatti, nella sfera gestionale riconducibile al vertice societario.

L'individuazione dei compiti del preposto non avrebbe di per sé esonerato il datore di lavoro dalla responsabilità penale ascrittagli, tanto più che non si trattava di eseguire bene o male la manutenzione del mezzo ma di mettere a disposizione del lavoratore un veicolo provvisto di un essenziale sistema di sicurezza collegato alla messa in moto, ossia di svolgere un compito che compete precipuamente all'organo di vertice aziendale.