Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

CIIP, una proposta di integrazione dei sistemi informativi per il contrasto al COVID-19

Il Presidente CIIP Susanna Cantoni ha trasmesso ai Ministri della Salute, dell'Innovazione tecnologica e del Lavoro una proposta della Consulta sulla opportunità di integrare i sistemi informativi per migliorare il contrasto al COVID-19.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
La Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione nella lettera a oggetto "Integrazione dei sistemiinformativicorrenti per il contrasto al COVID-19" spiega come qualsiasi previsione di contrasto all’emergenza non può prescindere da una previsione di integrazioni dei sistemi informativi. Esigenza è già posta dalla lettera dell’AIE del 4 maggio u.s.

Con l’emergenza COVID si è manifestata con forza l’esigenza di una crescita dei sistemi informativi sanitari e CIIP ritiene necessaria una maggiore condivisione dei dati sanitari a disposizione del Ministero della Salute e della Conferenza delle Regioni e Province Autonome, ma anche quelli legati al lavoro ealla sicurezza, in possesso del Ministero del lavoro e dei suoi enti collegati: INPS, INAIL e Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Soprattutto sarebbe necessario condividere e integrare fra loro le banche dati in modo da arrivare a una definizione del monitoraggio dello stato di attuazione delle misure di prevenzione e protezione nelle attività lavorative e a un efficace monitoraggio dell'andamento dei contagi e dei casi di infezione nelle imprese.

La proposta di CIIP è quella giungere ad un miglioramento delle conoscenze semplicemente incrociando fra loro lebanche dati esistenti senzabisogno di prevedere nuove acquisizioni di dati. In particolare ritiene urgente un’integrazione fra banche dati sanitarie e banche dati relative al lavoro e alla sicurezza e si riferisce in particolar modo ai dati dell’INPS ad ora ampiamente sottoutilizzati a fini epidemiologici.

Fonte: CIIP