Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Commissione Europea, vertice ministeriale sulla qualità dell'aria

I Ministri di nove Stati membri, oggetto di procedimenti di infrazione per il superamento dei limiti stabiliti per l’inquinamento atmosferico, si sono riuniti a Bruxelles, il 30 gennaio 2018, su invito del Commissario per l'Ambiente Karmenu Vella per individuare soluzioni al grave problema della qualità dell'aria.

Manuale di Primo Soccorso sula lavoro e in casa
Il 30 gennaio 2018 i Ministri di nove Stati membri (Repubblica ceca, Germania, Spagna, Francia, Italia, Ungheria, Romania, Slovacchia e Regno Unito) si sono riuniti a Bruxelles su invito del Commissario per l'Ambiente Karmenu Vella in un ultimo sforzo per individuare soluzioni al grave problema dell'inquinamento dell'aria nell'Unione europea.

I nove Stati membri sono oggetto di procedimenti di infrazione per il superamento dei limiti stabiliti per l’inquinamento atmosferico e, durante la riunione, il Commissario Vella li ha invitati a preparare entro la settimana successiva la documentazione da fornire in merito a come intendono conformarsi alle norme dell'UE sulla qualità dell'aria, pena l'adozione di provvedimenti legali.

A seguito della riunione, il Commissario Vella ha dichiarato: "Questa Commissione ha ribadito a più riprese di voler 'dare importanza alle cose importanti' e niente è più importante di combattere la perdita di vite umane dovuta all'inquinamento dell'aria. […] La protezione dei nostri cittadini è una priorità fondamentale del Presidente Juncker e dell'intero Collegio dei Commissari, e deve diventarlo anche dei Governi degli Stati membri e di tutti i Ministri interessati (trasporti, energia, industria, agricoltura e finanze); ne va della nostra credibilità comune".