Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Contributo delle Regioni e P.A. ai temi della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro

Nel documento "Contributo delle Regioni e P.A. ai temi della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro" le Regioni e le Province autonome esprimono apprezzamento per l’iniziativa del Ministero del Lavoro e della Salute di costituire un tavolo di confronto per contrastare il fenomeno degli incidenti sul lavoro.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Il Gruppo interregionale Salute e Sicurezza sul Lavoro della Conferenza delle Regioni ha redatto il documento "Contributo delle Regioni e P.A. ai temi della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro" finalizzato a contrastare gli eventi infortunistici.

Il documento evidenzia la necessità di adottare una Strategia Nazionale in materia
di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro in coerenza con il Quadro Strategico Europeo 2014-2020, che tenga conto anche delle progettualità che si stanno definendo congiuntamente tra Stato e Regioni nel nuovo Piano per la Prevenzione 2020-2025.

Una specifica attenzione è rivolta ai progetti nazionali negli ambiti di edilizia e agricoltura, e all’esposizione al rischio relativo alle patologie da sovraccarico biomeccanico, stress lavoro correlato e tumori professionali.

Si è definita una convergenza sulla necessità di intervenire su alcuni aspetti dell’attuale
sistema attuativo del D.Lgs. 81/2008 ritenuti critici:
- garantire uniformità, omogeneità e razionalizzazione del quadro normativo;
- assicurare un sistema di monitoraggio, controllo e vigilanza;
- migliorare la qualità della formazione.

Il documento prevede in allegato alcune prime proposte emendative al D.Lgs. 81/2008.