Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Coronavirus, siglato da CGIL-CISL-UIL e Butali un accordo per la costituzione di un comitato di sicurezza

Firmato il 1° luglio 2020 tra Butali e Filcams-Cgil, Uiltucs-Uil, Fisascat-Cisl il verbale di accordo sindacale di costituzione del Comitato per l’applicazione e la verifica delle regole del protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro.

Dossier Ambiente n. 123
Verbale di accordo sindacale di costituzione del Comitato per l’applicazione e la verifica delle regole del protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro

Modalità telematica, 1 luglio 2020

Premesso che
[...]
c) A decorrere dalla fine di gennaio 2020 il virus denominato COVID-19 si è manifestato in alcune regioni italiane per poi diffondersi su tutto il territorio nazionale;
d) Questa circostanza ha determinato l’adozione dei D.P.C.M. del 9.03.2020 e del 11.03.2020 nonché del D.P.C.M. del 22 marzo 2020;
e) Per contrastare la diffusione del virus Covid-19 sui luoghi di lavoro, le Parti Sociali in data 14 marzo 2020, hanno sottoscritto alla presenza del governo il “Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid -19 negli ambienti di lavoro”;
f) Il 24 aprile 2020 le Parti Sociali e il Governo hanno apportato ulteriori integrazioni al Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid - 19 negli ambienti di lavoro, prevedendo, tra le altre cose, al punto 1 dell’art. 13, la costituzione in azienda di un Comitato per l’applicazione e la verifica delle regole del protocollo di regolamentazione, con la partecipazione delle rappresentanze sindacali aziendali e del RLS;
g) Il predetto Protocollo è stato recepito nel DPCM del 26.04.2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 108 del 27 aprile 2020;
[...]

Tutto quanto sopra premesso le parti convengono e stipulano quanto segue:
[...]

3) Il Comitato è costituito con la partecipazione delle rappresentanze sindacali aziendali (attualmente 12 fra le varie unità produttive) e dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (attualmente 3, fra le varie unità produttive), oltre alla partecipazione del medico competente coordinatore, attualmente Signor S.G., del Responsabile del Servizio di Prevenzione aziendale, attualmente Signor F.D., e del rappresentante aziendale (Preposto sicurezza; responsabile d’area; delegato ufficio tecnico/sicurezza o ufficio del personale). Chiunque vi abbia interesse potrà prendere contatti con il Comitato mediante comunicazione al seguente indirizzo mail
4) Il Comitato si riunirà, anche in videoconferenza a distanza, almeno una volta al mese e, comunque, a richiesta delle parti, previa convocazione da inviarsi almeno 10 giorni prima. Di ogni riunione sarà redatto apposito verbale, nel quale dovranno essere necessariamente indicati i nomi dei partecipati e l’ordine del giorno oltre gli eventuali indirizzi proposti in sede d’applicazione e verifica delle regole del protocollo di regolamentazione;
5) Il Comitato istituito con questo accordo ha il compito di valutare e monitorare il livello di protezione della salute dei lavoratori raggiunto, presso le unità produttive della Butali spa, anche mediante l’adozione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid - 19;
6) Le parti pattuiscono che il Comitato opererà inviando specifiche relazioni al datore di lavoro ed avrà solo funzione di indirizzo;
7) La Società con gli adempimenti posti in essere sopra descritti, dichiara di aver attuato tutte le misure più idonee a tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori e ad ostacolare la diffusione del virus Covid-19.