Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Deposito nazionale rifiuti radioattivi, ISPRA fornisce chiarimenti su CNAPI

Il Deposito Nazionale è un’infrastruttura ambientale di superficie dove saranno conferiti i rifiuti radioattivi prodotti in Italia. L’ISPRA ha fornito riscontro alle richieste di chiarimenti del Ministero dell’Ambiente sulla Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (CNAPI).

Dossier 114
Lo scorso 1 marzo 2018, l’ISPRA aveva consegnato al Ministero dell’ambiente della tutela del territorio e del mare e al Ministero dello sviluppo economico l’aggiornamento della proposta di Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (CNAPI), come risultante dall’istruttoria di verifica e validazione condotta sulla base di alcune modifiche apportate dalla SO.G.I.N. SpA alla proposta di CNAPI del 2015, a seguito di alcuni aggiornamenti intervenuti nei database di riferimento utilizzati per l’elaborazione della proposta stessa.

Lo scorso 21 marzo sono pervenute all’ISPRA alcune richieste di chiarimenti formulate dallo stesso Ministero dell’ambiente.
Il giorno 29 marzo l’ISPRA ha provveduto a riscontrare dette richieste confermando la validità della proposta di CNAPI in precedenza consegnata e chiudendo, con ciò, le proprie valutazioni tecniche al riguardo.
Considerata la classificazione di riservatezza attribuita dalla SO.G.I.N. alla proposta di CNAPI, la documentazione ad essa correlata è analogamente classificata e sarà tale, conformemente alle vigenti disposizioni di legge, sino alla pubblicazione della stessa proposta di CNAPI da parte della SO.G.I.N. a seguito del nulla osta che sarà rilasciato dai Ministeri.