Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Disponibili gli atti della Conferenza d’Istituto del CNR-IIA (Istituto sull'Inquinamento Atmosferico)

Pubblicati online gli atti della Conferenza CNR-IIA (Istituto sull'Inquinamento Atmosferico) del 9-10 maggio 2018 nella quale si è proposta una panoramica degli ambiti tematici in cui l’IIA opera e una descrizione dei programmi e progetti che vedono il coordinamento o la partecipazione dell’Istituto in ambito nazionale che internazionale.

Dossier 114
Sono disponibili online gli atti della Conferenza d’Istituto del CNR-IIA (Istituto sull'Inquinamento Atmosferico), del 9-10 maggio 2018, nel corso della quale sono state illustrate le attività di ricerca portate avanti dall’Istituto stesso.

Si inizia con una carrellata sugli ambiti tematici in cui l’Istituto opera, per proseguire con la descrizione di programmi e progetti che vedono il coordinamento o la partecipazione dell’IIA sia in ambito nazionale che internazionale.

Nella seconda giornata si è parlato di cambiamenti climatici e di nuove sostanze da valutare per il rischio sanitario ambientale, per poi dedicarsi ad emissioni industriali e qualità dell’aria, ed ai sistemi e tecnologie per l’Osservazione della Terra.

La conferenza si è poi conclusa con una tavola rotonda su tre grandi tematiche: le aree urbane ed industriali, i sistemi e le tecnologie di osservazione, i big data.

Ecco alcuni degli argomenti trattati e disponibili negli atti:
- Dati multi-sorgente di Osservazione della Terra (OT) per il monitoraggio degli ecosistemi;
- Sviluppo di sensori low-cost ed eco-sostenibili per il monitoraggio della qualità dell’aria;
- Trasferimento di conoscenze tecnico-scientifiche per la produzione e l’attuazione della normativa ambientale;
- Aree industriali e salute: il progetto Centro Internazionale di Studi Avanzati Ambiente, Ecosistema e Salute Umana (CISAS);
- Il Progetto ABC “Biocarburanti per aviazione”;
- Energie rinnovabili e biocombustibili;
- Caratterizzazione delle nanoparticelle in emissione da impianti del cemento;
- L’esperienza Nazionale nel rilascio delle Autorizzazioni Integrate Ambientali – le tecnologie per il miglioramento dell’efficienza energetica delle industrie energivore;
- Caratterizzazione delle emissioni da una centrale termica alimentata a paglia;
- Tecnologie per il biogas e il biometano;
- Mobilitaria: qualità dell’aria e politiche di mobilità in 14 grandi città italiane nel periodo 2006-2016;
- Qualità dell’aria indoor in ambienti di studio e di lavoro;
- L’inquinamento indoor: risultati delle indagini condotte dall’IIA;
- Creazione di un database nazionale in ambito della Società Italiana di Aerosol (IAS) sulla speciazione del particolato atmosferico;
- Tecniche data-driven e leggi di scala nell’analisi di serie storiche di dati ambientali;
- Recenti sviluppi nelle tecnologie per monitoraggio ambientale con sensori (chimici/fisici/ottici);
- Un modello per le previsioni meteo stagionali a scala sub-regionale sull’Italia come strumento per la stima futura della qualità dell’aria.

Fonte: ARPAT