Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Efficacia dei Servizi PSAL nella riduzione degli infortuni professionali in Regione Lombardia

"La Medicina del lavoro" nel numero 2/2018 pubblica l'articolo: "Efficacia dei Servizi di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (Servizi PSAL) nella riduzione degli infortuni professionali in Regione Lombardia" di Nicole Ruggiero, Battista Magna, Nicoletta Cornaggia, Anna Maria Rosa, Orazio Ferrero, Massimiliano Mazzieri, Dario Consonni, Susanna Cantoni.

Manuale di Primo Soccorso sula lavoro e in casa
Sul numero 2/2018 della rivista La Medicina del lavoro è stato pubblicato l'articolo "Efficacia dei Servizi di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (Servizi PSAL) nella riduzione degli infortuni professionali in Regione Lombardia" di Nicole Ruggiero, Battista Magna, Nicoletta Cornaggia, Anna Maria Rosa, Orazio Ferrero, Massimiliano Mazzieri, Dario Consonni, Susanna Cantoni.

RIASSUNTO

Introduzione: Negli ultimi anni in Italia si sta assistendo ad una riduzione degli infortuni negli ambienti di lavoro a causa di diversi fattori, incluse le attività di controllo svolte dai Servizi di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (Servizi PSAL) delle Agenzie di Tutela della Salute (ATS).

Obiettivo: Verificare il contributo dei Servizi PSAL alla riduzione degli infortuni, in particolare, individuare l’esistenza di una differenza tra i tassi di incidenza degli infortuni nelle aziende prima e dopo le ispezioni e l’eventuale variazione dei tassi tra le aziende ispezionate e non.

Metodi: Sono stati analizzati i dati delle attività effettuate dai Servizi PSAL della Regione Lombardia contenuti nel sistema I.M.Pre.S@ (Informatizzazione e Monitoraggio Prevenzione Sanitaria) negli anni 2010-2015, congiuntamente ai dati relativi agli infortuni contenuti negli archivi dei Flussi INAIL Regioni. È stato utilizzato il metodo “difference in difference” (DID) per valutare il differente andamento dei tassi di infortuni totali e gravi nelle aziende ispezionate e non.

Risultati: Tra i periodi pre- e post-vigilanza, le aziende ispezionate sono state interessate da una maggiore riduzione sia dei tassi di infortuni totali (DID=-2.7 per 1000 addetti-anno; intervallo di confidenza (IC) al 90%: -4.1; -1.3), sia dei tassi di infortuni gravi (DID=-1.1; IC 90%: -1.7; -0.5). Tali effetti erano visibili nella maggioranza delle ASL e dei comparti produttivi.

Conclusioni: Lo studio, reso possibile da un valido ed efficiente sistema di rilevazione regionale dei dati, ha mostrato l’effetto positivo delle azioni di prevenzione dei Servizi PSAL sulla frequenza degli infortuni, sia totali che gravi.