Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

EU-OSHA: annunciato il vincitore del premio cinematografico "Ambienti di lavoro sani e sicuri" per il 2016

"Essere un insegnante" (To be a teacher) di Jakob Schmidt, dalla Germania, ha vinto il premio cinematografico "Ambienti di lavoro sani e sicuri" per il 2016. Il film presenta tre personaggi molto diversi tra loro e la strada tortuosa da loro percorsa nel settore dell’istruzione. Grazie al senso dell’umorismo, un profondo messaggio di fondo sul futuro dei giovani e alla cura nella caratterizzazione dei personaggi.

"Essere un insegnante" (Zwischen den Stühlen), diretto da Jakob Schmidt, dalla Germania, ha vinto il premio cinematografico Ambienti di lavoro sani e sicuri di quest’anno. Il premio, patrocinato dall’Agenzia europea per la sicurezza e salute sul lavoro (EU-OSHA), è proposto per il migliore film su una tematica legata al lavoro in occasione del festival internazionale del cinema documentario e di animazione di Lipsia (DOK Lipsia). Il film mette in evidenza le difficili condizioni di lavoro dei giovani insegnanti.

"Essere un insegnante" racconta la storia emotiva di tre giovani docenti e dei loro primi anni a scuola, un periodo di formazione denominato «Refendariat» in tedesco. Arrivano a questa fase e capiscono che gli studi intrapresi non li hanno preparati per quello che significa svolgere uno dei lavori più importanti e impegnativi nella società. Una rara visione nella realizzazione di una delle risorse maggiormente fondamentali dei tempi moderni: l’istruzione. Una storia di formazione di tre giovani il cui idealismo si scontra con una dura realtà.

Ecco cosa ha detto la giuria sul film vincitore: Un film al passo con i tempi - lo stress personificato. I personaggi sono molto ben caratterizzati e piacevoli; l'approccio cinematografico del regista improntato all'aderenza con la realtà ci ha permesso di sentirci vicini al loro dramma umano, che ha toccato i nostri cuori e stimolato le nostre menti. Grazie al senso dell'umorismo, e anche alla serietà del messaggio di fondo sul destino dei giovani e il loro futuro, il premio cinematografico Ambienti di lavoro sani e sicuri va a "Essere un insegnante".

Il premio cinematografico Ambienti di lavoro sani e sicuri è proposto ogni anno sin dal 2009 in occasione del DOK di Lipsia, uno dei più eminenti festival internazionali del cinema documentario e di animazione. È patrocinato dall’EU-OSHA, al fine di incoraggiare registi di talento a realizzare lavori che affrontano i rischi a cui sono esposti i lavoratori e i cambiamenti che coinvolgono gli ambienti di lavoro al giorno d’oggi. Il premio contribuisce a promuovere ambienti di lavoro sani e sicuri in Europa.

Il regista vincitore riceve un premio in denaro di 5.000 EUR, oltre a copie di DVD del suo film realizzate dall’EU-OSHA. Inoltre, l’EU-OSHA distribuisce copie del film vincitore, sottotitolate in svariate lingue europee, ai suoi punti focali nazionali. I punti focali ospitano proiezioni del film, seguite da sessioni di discussione, incrementando quindi la consapevolezza dei problemi sollevati e della salute e sicurezza sul lavoro in generale.

I film nominati per il premio cinematografico Ambienti di lavoro sani e sicuri per il 2016 mettono in evidenza una serie di questioni che interessano i lavoratori e gli ambienti di lavoro. Alcuni film forniscono introspezioni personali nelle esperienze di vita reale dei lavoratori, da una piccola industria di cartone in Francia a una barca da pesca industriale in Islanda, mentre altri rivelano come il cambiamento economico, politico e tecnologico può ripercuotersi sui singoli lavoratori e su interi settori.

Fonte: EU-OSHA