Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Il progetto Life ASAP lancia un contest fotografico sulle specie aliene invasive

E' partito il 5 giugno 2019, in occasione della Gionata mondiale dell’ambiente, il contest fotografico sulle specie esotiche diffuse nelle città italiane. Aperto a tutti, il concorso è promosso da Life ASAP (Alien Species Awareness).

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Dai parrocchetti alle nutrie, dai calabroni asiatici alle cimici esotiche, la lista degli animali alloctoni, provenienti da altre aree del mondo, nelle città italiane si allunga ogni giorno di più e ancor più lungo è l’elenco delle specie vegetali aliene invasive, diffuse nella maggior parte dei casi volontariamente, a fini ornamentali e commerciali. Rosa rugosa, Carpobrotus, giacinto d’acqua e tante altre piante spesso fiorite e colorate, ornano giardini e ville di molte città del Belpaese, dove la biodiversità autoctona rischia invece di scomparire.

Per questo in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, celebrata il 5 giugno, il progetto Life ASAP (Alien Species Awareness Program, LIFE15 GIE/IT/001039), co-finanziato dall’Unione Europea per ridurre il tasso di introduzione delle specie aliene invasive in Italia e limitarne gli impatti sul nostro territorio, ha lanciato “Click, alieni in città”, seconda edizione del contest fotografico connesso al progetto, mirato a diffondere una corretta informazione sulle specie aliene e creare consapevolezza e conoscenza nel pubblico.

Il concorso si chiuderà il 31 dicembre 2019 e da oggi fino a quella data i partecipanti potranno inviare le loro foto.

Le tre fotografie che si classificheranno ai primi posti del concorso saranno premiate e le migliori venti, selezionate dalla giuria, verranno stampate ed esposte in una mostra e saranno pubblicate sul sito internet del progetto e sulla relativa pagina Facebook in un’apposita gallery dedicata al contest.