Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Il vademecum "Io Non Spreco" del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Consigli e informazioni pratiche per ridurre gli sprechi alimentari tra le mura domestiche sono contenuti nel vademecum "Io Non Spreco" disponibile sul sito del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. A un anno dall'entrata in vigore della legge contro lo spreco alimentare il cibo recuperato e donato ai più bisognosi è arrivato vicino all'obiettivo di un milione di tonnellate.

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che è stato pubblicato il vademecum "Io Non Spreco".

Si tratta di una lista di consigli e informazioni pratiche per combattere gli sprechi alimentari: dalla lista prima di fare la spesa alla lettura della data di scadenza, dalla corretta conservazione degli alimenti all'impiego degli avanzi in nuove ricette.

Il 50% degli sprechi avviene ancora in casa, ogni anno infatti in Italia finiscono nella spazzatura 12 miliardi di alimenti. Bastano piccoli gesti quotidiani per ridurre sensibilmente le perdite di cibo attraverso un consumo più consapevole e sostenibile.

"Ad un anno dall'entrata in vigore della legge contro lo spreco alimentare - ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina - il cibo recuperato e donato ai più bisognosi è aumentato arrivando sempre più vicino all'obiettivo di un milione di tonnellate. Si tratta di una delle più importanti leggi che abbiamo approvato dopo expo. Una colonna portante dell'impegno del nostro paese verso modelli di sostenibilità che partono proprio dall'azzeramento degli sprechi".