Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

INAIL: pubblicato volume su sicurezza e affidabilità delle attrezzature a pressione

Il volume raccoglie le relazioni che illustrano sotto diversi punti di vista il contesto, le implicazioni, le problematiche e gli scenari a breve-medio termine, analizzando i vari aspetti della vita delle attrezzature a pressione, dalla progettazione alla fabbricazione, dall’ispezione alla manutenzione.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Il volume, edito dal Dipartimento Innovazioni Tecnologiche e Sicurezza degli Impianti Prodotti ed Insediamenti Antropici (DIT) dell'INAIL, raccoglie gli atti del convegno "SAFAP 2016 - SICUREZZA ED AFFIDABILITÀ DELLE ATTREZZATURE A PRESSIONE - La gestione del rischio dalla costruzione all’esercizio" svoltosi a Milano il 15 e 16 novembre 2016.

Le relazioni illustrano sotto diversi punti di vista il contesto, le implicazioni, le problematiche e gli scenari a breve-medio termine, analizzando i vari aspetti della vita delle attrezzature a pressione, dalla progettazione alla fabbricazione, dall’ispezione alla manutenzione.

Segnaliamo la presenza di una sessione dedicata agli impianti a rischio di incidenti rilevanti:

Sessione Seveso

- Dispositivi ausiliari: incidenza negli impianti a rischio di incidenti rilevanti (N. Altamura, M.G. De Santis, M. Perrone)

- Rischio ad incidente rilevante mediante un approccio sistemico: l’incidente di Bhopal (L. C. Santillo, P. Addonizio, M. Di Nardo, M. Madonna)

- Il rafforzamento del ruolo del Comitato Tecnico Regionale operato dal D.Lgs. 105/2015 ed il contributo di competenze delle Unità Operative Territoriali dell’INAIL: l’esperienza nei laboratori sotterranei del Gran Sasso, con particolare riferimento alla soluzione progettuale individuata per garantire lo stoccaggio di Xenon in ognuna delle tre fasi: solida, liquida o gassosa (R. Iovene, G. Alocci, A. Ursini, M. Castagna, J. M. Disdier)

- Impianti “Seveso”: approccio metodologico finalizzato alla determinazione delle aree di danno derivanti dal rilascio di sostanze tossiche (R. Lauri, M. Ciucci, C. Delle Site)

- Caratterizzazione statistica del “Settore Seveso” (A. Nebbioso, C. Simeoni, P. Iacono, G. Saputi)

- Determinazione dei fattori gestionali con rischio predominante per la redazione di un Sistema di Gestione della Sicurezza efficace (A. Andolina, M. Russo, M. De Mattia, A. Delle Monache)

Fonte: INAIL

CHI SIAMO

Associazione Ambiente e Lavoro fondata da Rino Pavanello è una Associazione, senza scopo di lucro, riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente...

[continua]