Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

INAIL: risorse dal bando ISI per la messa in sicurezza degli immobili produttivi danneggiati dal terremoto

L'Inail metterà a disposizione 30 milioni per la ricostruzione delle aree del Centro Italia colpite dal terremoto lo scorso 24 agosto, mediante il trasferimento di una parte delle risorse già previste per il bando ISI.

Sono 30 i milioni di euro che l’Inail metterà a disposizione per la messa in sicurezza degli immobili produttivi nei territori dei Comuni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal sisma dello scorso 24 agosto. Lo stabilisce, all’articolo 23, il decreto legge numero 189 del 17 ottobre, pubblicato martedì 18 ottobre in Gazzetta ufficiale, che indica criteri, procedure e risorse per la ricostruzione post terremoto.

I 30 milioni di euro, destinati ad assicurare la ripresa e lo sviluppo delle attività economiche in condizioni di sicurezza per i lavoratori, confluiranno nel fondo per la ricostruzione delle aree colpite dal sisma mediante il trasferimento di una parte delle risorse del bando ISI, già programmate nel bilancio 2016 dell’Istituto per il sostegno di progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

La ripartizione della somma tra i territori interessati e i relativi criteri di utilizzo saranno definiti con ordinanze emanate dal commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani, previa intesa con i presidenti delle Regioni coinvolte e nel rispetto dei regolamenti dell’Unione europea sugli aiuti “de minimis”.


Fonte: INAIL