Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

INAIL, in scadenza il versamento del premio dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici

Il versamento del premio annuale dell’assicurazione contro gli infortuni domestici è da effettuare entro il 31 gennaio. Al via una campagna di comunicazione con l'obiettivo di diffondere il valore sociale di tale assicurazione e l'intento di far conoscere le modalità di iscrizione, di pagamento e le relative prestazioni.

Manuale di Primo Soccorso sula lavoro e in casa
È fissata anche quest’anno al 31 gennaio la scadenza per il versamento del premio annuale di 12,91 euro dell’assicurazione contro gli infortuni domestici, obbligatoria per tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni che svolgono un’attività rivolta alla cura dei componenti della famiglia e dell’abitazione, in modo abituale ed esclusivo e senza vincoli di subordinazione, e gratuita per i redditi più bassi.

La polizza, istituita con la legge n. 493 del 1999, dà diritto a una rendita vitalizia in caso di infortuni causati dal lavoro prestato in ambito domestico che comportino un’invalidità permanente pari o superiore al 27%. In caso di morte della persona assicurata sono previsti, invece, l’erogazione di una rendita a ciascuno dei superstiti, calcolata con le stesse modalità e percentuali stabilite per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, l’assegno funerario e l’accesso ai benefici del Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro.

Tra i soggetti per cui l’assicurazione è obbligatoria rientrano i pensionati di entrambi i sessi che non hanno superato i 65 anni, i cittadini stranieri che soggiornano regolarmente in Italia e non hanno altra occupazione, i maggiorenni che lavorano esclusivamente in casa per la cura dei componenti della famiglia, come i ragazzi o le ragazze in attesa del primo impiego, gli studenti che si occupano anche dell’ambiente in cui abitano, i lavoratori in cassa integrazione guadagni (Cig) o in mobilità, e gli stagionali temporanei e a tempo determinato. Nell’ambito dello stesso nucleo familiare possono anche assicurarsi più persone.

In vista della scadenza del 31 gennaio ha preso il via una campagna di comunicazione che ha l'obiettivo di continuare a diffondere il valore sociale dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici e di far conoscere le modalità di iscrizione, di pagamento del premio e le relative prestazioni. Uno spot di 30 secondi, che sarà trasmesso da due circuiti radiofonici, attraverso la voce narrante di una giovane casalinga punta a coinvolgere non solo il target di riferimento obbligato al pagamento del premio, ma anche la fascia di utenza a reddito basso, che può avvalersi dell’autocertificazione per l’iscrizione a titolo gratuito.

Sul portale istituzionale è a disposizione l’opuscolo aggiornato che fornisce tutte le informazioni relative all’assicurazione. L'opuscolo è reperibile anche presso le sedi INAIL territoriali insieme al bollettino/depliant per chi si deve iscrivere per la prima volta e per gli assicurati che si sono iscritti negli anni precedenti ma non hanno ricevuto al proprio domicilio il bollettino PA personalizzato. Lo stesso materiale sarà inoltre distribuito in occasione di iniziative di comunicazione sul territorio.

Fonte: INAIL