Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Incontro SNPA-Conferenza delle Regioni sulle tematiche attuative della normativa relativa ai Lepta

Nell'incontro fra una delegazione del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa) e la Commissione Ambiente della Conferenza delle Regioni, del 12 luglio, si è discusso delle opportunità offerte dalla legge 132 per migliorare il monitoraggio e la tutela ambientale.

Dossier 114
L’assessora alla Difesa dell’Ambiente della Regione Sardegna, Donatella Spano, nel ruolo di coordinatrice della commissione Ambiente e Energia della Conferenza delle Regioni e Province autonome, ha incontrato, giovedì 12 luglio nella sede della Conferenza a Roma, il presidente dell’Istituto per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra) e del Snpa, Stefano La Porta, e Luca Marchesi, vice presidente del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente.

Dare piena attuazione alla legge 132 anche grazie all’inserimento di nuovo personale è stato il tema condiviso nell’incontro sulle tematiche attuative della normativa relativa ai Lepta (livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali).

A conclusione dell’incontro Donatella Spano ha affermato: "Puntiamo alla piena attuazione della legge 132 che ha istituito il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente. Ora è necessario un tavolo trilaterale per l’attuazione della stessa legge con il ministero dell’Ambiente, la Conferenza delle Regioni e lo stesso Sistema. Dobbiamo lavorare insieme per fare in modo che i decreti attuativi e tutte le risorse per personale e infrastrutture siano indirizzate all’obiettivo della massima efficienza soprattutto in relazione alle funzioni attribuite alle 21 agenzie regionali che compongono la rete. L’attività del Sistema è una garanzia per tutti i cittadini sul fronte del monitoraggio e della tutela ambientale". Ha poi sottolineato che "la Conferenza è molto sensibile alla tematica" e rifererndosi alla richiesta di una tavolo trilaterale ha aggiunto che è fondamentale "lavorare insieme per far sì che i decreti attuativi e tutte le risorse di personale raggiungano la massima efficienza per portare a termine quello di cui nostro paese ha necessità, cioè il monitoraggio e la tutela ambientale".

Stefano Laporta, presidente Ispra e del Snpa, ha sottolineato che "la priorità ambientale è largamente condivisa: abbiamo trovato nelle Regioni un interlocutore attento e sensibile. siamo fiduciosi che il lavoro comune porterà risultati importanti".

Per Luca Marchesi, vice presidente del consiglio Sistema Nazionale Protezione Ambientale (Snpa), nell’incontro sono state affrontare le "opportunità offerte dalla legge 132 per migliorare ulteriormente la condizione dell’ambiente: questo deve passare attraverso un allineamento verso l’alto di tutte le agenzie, visto che in talune zone sono in difficoltà". quindi serve, osserva, "un importante inserimento di risorse. Siamo soddisfatti dell’apertura che abbiamo riscontrato".