Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

ISPRA, Linee guida per la determinazione dei valori di fondo per i suoli ed per le acque sotterranee

Il documento si propone di armonizzare, a livello del Sistema Nazionale di Protezione dell’Ambiente (SNPA), le definizioni di alcuni termini inerenti il fondo e di individuare i criteri di acquisizione, elaborazione e gestione dei dati finalizzati alla determinazione dei valori di fondo per suoli ed acque sotterranee.

Dossier 114
Le "Linee guida per la determinazione dei valori di fondo per i suoli ed per le acque sotterranee" sono state elaborate nell’ambito delle attività del Sistema Nazionale di Protezione dell’Ambiente (SNPA). Il documento si propone di armonizzare, a livello di SNPA, le definizioni di alcuni termini inerenti il fondo e di individuare i criteri di acquisizione, elaborazione e gestione dei dati finalizzati alla determinazione dei valori di fondo per suoli ed acque sotterranee, laddove richiamati nella vigente normativa: i) inquinamento diffuso e ii) siti contaminati (parte quarta, titolo V del D.lgs. 152/06 e s.m.i.); definizione dei valori soglia dei corpi idrici sotterranei (parte terza del D.lgs. 152/06 e s.m.i. e dm del 6 luglio 2016); iv) terre e rocce da scavo (DPR 13 giugno 2017, n. 120).
Le linee guida comprendono tre allegati: “Caratterizzazione delle matrici ambientali finalizzata alla determinazione dei valori di fondo” (Allegato A); “Approfondimenti di statistica” (Allegato B) e “Casi di studio” (Allegato C).

Fonte: ISPRA