Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Le "Linee di indirizzo per la sicurezza nei lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati" elaborate dal CNI

Elaborate dal Consiglio Nazionale Ingegneri delle linee di indirizzo per la sicurezza nei lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Il Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) ha elaborato delle “Linee di indirizzo per la gestione dei rischi derivanti dai lavori in ambienti confinati o a rischio di inquinamento” un utile documento utile non solo a ingegneri ma anche a: Datore di Lavoro Committente, Rappresentante del Datore di Lavoro Committente (RDLC), Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), Addetto del Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP) e
Coordinatore della sicurezza nei cantieri (CSP/CSE).

LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CONNESSE AI RISCHI DERIVANTI DAI LAVORI IN AMBIENTI CONFINATI E A RISCHIO DI INQUINAMENTO
Sommario
1. Premessa
1.1. Destinatari
1.2. Applicazione del DPR 177/2011 alle attività gestite con risorse aziendali interne
2. Definizione di ambiente confinato
3. Valutazione dei rischi
4. Informazione, formazione ed addestramento
5. Requisiti previsti dal D.P.R.177/2011
6. Gestione delle emergenze
7. La figura del medico competente

Fonte: CNI