Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Ministero della salute, online il report dei controlli alimentari effettuati nel 2019

Il report "Vigilanza e controllo degli alimenti e delle bevande in Italia", pubblicato il 7 gennaio 2021, riporta i controlli alimentari e le irregolarità riscontrate nel 2019 dai Nas, Agenzia delle Dogane, Ispettorato Repressione Frodi e Guardia di Finanza. Tra le principali irregolarità non corretta etichettatura, carenze igienico sanitarie, contaminazioni e adulterazioni di cibi.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Vigilanza e controllo degli alimenti e delle bevande in Italia - Anno 2019
a cura di Ministero della salute
Direzione generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione
Anno 2021

Nel report vengono descritti i risultati ottenuti dalle attività di vigilanza e di controllo degli alimenti e delle bevande in Italia nel corso del 2019.

Il controllo ufficiale degli alimenti e delle bevande ha la finalità di verificare la conformità dei prodotti alle disposizioni dirette a prevenire i rischi per la salute pubblica, a proteggere gli interessi dei consumatori ed assicurare la lealtà delle transizioni.

Il controllo riguarda sia i prodotti italiani, o di altra provenienza, destinati ad essere commercializzati sul territorio nazionale, che quelli destinati ad essere spediti in un altro Stato dell’Unione europea oppure esportati in uno Stato terzo. I controlli ufficiali sono eseguiti in qualsiasi fase della produzione, della trasformazione, della distribuzione, del magazzinaggio, del trasporto, del commercio e della somministrazione.

Il controllo ufficiale esamina:
- lo stato, le condizioni igieniche ed i relativi impieghi degli impianti, delle
attrezzature, degli utensili, dei locali e delle strutture;
- le materie prime, gli ingredienti, i coadiuvanti ed ogni altro prodotto utilizzato
nella produzione o preparazione per il consumo;
- i prodotti semilavorati;
- i prodotti finiti;
- i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti;
- le procedure di disinfezione, di pulizia e di manutenzione;
- i processi tecnologici di produzione e trasformazione dei prodotti alimentari;
- l’etichettatura e la presentazione dei prodotti alimentari;
- i mezzi di conservazione.

I controlli ufficiali comprendono le seguenti attività:
- esame di tutti i sistemi di controllo posti in atto dagli operatori e i risultati
ottenuti (HACCP);
- ispezioni;
- presentazione, etichettatura e modalità di conservazione;
- prelievo e successiva analisi dei campioni. Gli accertamenti analitici sono
effettuati dai Laboratori di Sanità Pubblica istituiti presso alcune Regioni, dalle
ARPA e dagli Istituti Zooprofilattici Sperimentali.