Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Norma UNI EN 54-22, protezione attiva contro gli incendi

Pubblicata in lingua italiana la norma UNI EN 54-22:2020 “Sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio - Parte 22: Rivelatori lineari di calore ripristinabili”.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Svolgere un ruolo attivo nell’estinzione di un incendio: ecco cosa s’intende per protezione attiva. In altre parole si tratta di tutti quei dispositivi che, in caso d’incendio, compiono un ruolo nell'estinzione dello stesso. In pratica ci si riferisce a estintori, idranti, sprinkler, evacuatori di fumo e calore, rilevatori ecc.

Ecco che anche in quest’ambito la normazione funge da supporto tracciando linee guida per la salvaguardia degli individui. È grazie alla Commissione Protezione attiva contro gli incendi che si deve il recente recepimento anche in lingua italiana della norma UNI EN 54-22:2020 “Sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio - Parte 22: Rivelatori lineari di calore ripristinabili”.

Questo documento specifica i requisiti, i metodi di prova e criteri di prestazione e fornisce la valutazione e la verifica della prestazione per i rivelatori lineari di calore ripristinabili.

La norma si applica a questo tipo di rivelatori costituiti da un sensore in fibra ottica, un tubo pneumatico o un cavo del sensore elettrico connesso a un'unità di controllo, direttamente o tramite un modulo di interfaccia, da utilizzare nei sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio installati all'esterno e all'interno degli edifici e nelle operi civili.

La norma contempla anche i rivelatori lineari di calore ripristinabili destinati all'uso nella protezione locale di impianti e attrezzature. Non sono trattati, invece, i rivelatori lineari di calore ripristinabili con caratteristiche particolari e sviluppati per rischi specifici così come non si occupa dei rivelatori di calore lineari basati su cavi elettrici a temperatura fissa non ripristinabili (i cosiddetti sistemi "digitali”).

Nel documento sono riportati i seguenti riferimenti normativi:
- EN 54-1 Fire detection and fire alarm systems - Part 1: lntroduction;
- EN 54-7 Fire detection and fire alarm systems - Part 7: Smoke detectors - Point detectors using scattered light, transmitted light or ionization;
- EN 50130-4 Alarm systems - Part 4: Electromagnetic compatibility – Product family standard: immunity requirements tor components of fire, intruder, hold up, CCTV, access control and social alarm systems;
- Serie EN 60068 Environmental testing.

Fonte: UNI