Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Norma UNI EN 81-58, sicurezza degli ascensori (prove di resistenza al fuoco per le porte di piano)

Pubblicata in lingua italiana dalla Commissione Impianti di ascensori, montacarichi, scale mobili e apparecchi similari la norma UNI EN 81-58:2018 "Regole di sicurezza per la costruzione e l'installazione degli ascensori - Controlli e prove - Parte 58: Prove di resistenza al fuoco per le porte di piano".

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
L’ascensore nell’accezione moderna del termine nasce nel 1800, con la rivoluzione industriale, quando furono applicati al meccanismo di salita motori a vapore o idraulici. La vera svolta nella progettazione degli ascensori si ebbe nel 1853 quando l'inventore statunitense, Elisha Otis depositò il brevetto di un sistema di sicurezza paracadute, destinato ad impedire la caduta violenta della cabina in caso di guasti o rotture ai cavi. Da allora la progettazione e la scelta degli ascensori è stata sempre più orientata verso la sicurezza, come ampiamente dimostrato dalla normativa.

Per perseguire intenti di sicurezza e salute dei “passeggeri” la Commissione Impianti di ascensori, montacarichi, scale mobili e apparecchi similari ha da poco recepito anche in lingua italiana la norma UNI EN 716-1:2019 "Mobili - Letti e letti pieghevoli ad uso domestico per bambini - Parte 1: Requisiti di sicurezza".

Questo documento specifica il metodo di prova per determinare la resistenza al fuoco delle porte di piano che possono essere esposte al fuoco sul lato di accesso. La norma si applica a tutte le tipologie di porte di piano che sono utilizzate per accedere agli ascensori e sono destinate a fornire una barriera alla propagazione del fuoco attraverso il vano dell'ascensore. La procedura permette la misurazione dell'integrità e, se richiesto, la misurazione dell'irraggiamento e dell'isolamento termico.

Per il condizionamento meccanico prima della prova non sono posti requisiti, oltre alla verifica del funzionamento dell'elemento in prova, poiché questi requisiti sono posti nella norma sul prodotto pertinente.

La norma riporta inoltre i seguenti riferimenti normativi:
- EN 81-20 Safety rules for the construction and installation of lifts - Lifts for the transport of persons and goods - Part 20: Passenger and goods passenger lifts;
- EN 1363-1 Fire resistance tests - Part 1: General requirements;
- EN 1363-2 Fire resistance tests - Part 2: Alternative and additional procedures;
- EN 1634-1 Fire resistance and smoke control tests for door and shutter assemblies, openable windows and elements of building hardware - Part 1: Fire resistance test for door and shutter assemblies and openable windows;
- EN ISO 5167-1 Measurement of fluid flow by means of pressure differential devices inserted in circular cross-section conduits running full - Part 1: General principles and requirements;
- EN ISO 12100 Safety of machinery - General principles for design - Risk assessment and risk reduction;
- ISO 9705-1 Reaction to fire tests - Room corner test for wall and ceiling lining products - Part 1: Test method for a small room configuration.

Fonte: UNI