Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Norma UNI EN ISO 14067, impronta climatica dei prodotti

Pubblicata in lingua italiana dalla Commissione Ambiente la norma UNI EN ISO 14067:2018 “Gas ad effetto serra - Impronta climatica dei prodotti (Carbon footprint dei prodotti) - Requisiti e linee guida per la quantificazione”.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Parlare di ambiente è fare anche riferimento all’impronta climatica. Il cambiamento climatico ha implicazioni sia per il sistema umano, sia per quello naturale e potrebbe comportare impatti significativi sulla disponibilità delle risorse, l'attività economica e il benessere delle persone. Per farvi fronte i settori pubblico e privato stanno sviluppando e realizzando iniziative a livello internazionale, regionale, nazionale e locale volte a mitigare le concentrazioni di gas a effetto serra (GHG) nell'atmosfera terrestre e a facilitare l'adattamento al cambiamento climatico.

La cosiddetta Carbon Footprint misura il contributo che le attività umane producono sull'effetto serra, espresso in tonnellate di Biossido di Carbonio equivalente; la declinazione più specifica della Carbon Footprint di un prodotto o servizio si riferisce alla misurazione della quantità di CO2 associabile alla produzione di quel prodotto o servizio. A tal proposito la normazione e nello specifico la Commissione Ambiente ha da poco recepito in lingua italiana la norma UNI EN ISO 14067:2018 “Gas ad effetto serra - Impronta climatica dei prodotti (Carbon footprint dei prodotti) - Requisiti e linee guida per la quantificazione”.

Il documento specifica principi, requisiti e linee guida per la quantificazione e la comunicazione dell'impronta climatica dei prodotti - Carbon Footprint dei Prodotti - CFP - conformemente alle norme internazionali sulla valutazione del ciclo di vita Life Cycle Assessment - LCA ISO 14040 e ISO 14044.
Sono specificati anche i requisiti e le linee guida per la quantificazione di una CFP parziale.
Il presente documento è applicabile agli studi CFP, i cui risultati forniscono la base per diverse applicazioni.

La norma UNI EN ISO 14067 tratta soltanto una singola categoria di impatto: il cambiamento climatico.
La compensazione delle emissioni di carbonio e la comunicazione delle informazioni relative a CFP o a CFP parziale sono al di fuori dello scopo e campo di applicazione della norma; non tratta alcun aspetto o impatto sociale o economico o altri aspetti ambientali e relativi impatti potenzialmente derivanti dal ciclo di vita di un prodotto.

Al suo interno vengono riportati i seguenti riferimenti normativi:
- ISO/TS 14027 Environmental labels and declarations - Development of product category rules;
- SO 14044 Environmental management - Life cycle assessment – Requirements and guidelines;
- ISO/TS 14071 Environmental management - Life cycle assessment – Critical review processes and reviewer competencies: Additional requirements and guidelines to ISO 14044.

Fonte: UNI