Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Norma UNI ISO 22320, linee guida per la gestione degli incidenti

Pubblicata la norma UNI ISO 22320:2019 “Sicurezza e resilienza – Gestione delle emergenze – Linee guida per la gestione degli incidenti”.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
I disastri, gli incidenti, le calamità naturali e non, hanno dimostrato l'importanza della gestione delle situazioni di emergenza per salvare vite umane, ridurre i danni e le perdite e assicurare un livello adeguato di continuità delle funzioni essenziali della società.

Tali funzioni includono la salute, le telecomunicazioni, la fornitura d’acqua e di cibo, l'accesso all'elettricità e al carburante. Mentre in passato il focus della gestione degli incidenti è stato nazionale, regionale o all'interno di singole organizzazioni, oggi e per il futuro c'è la necessità di un approccio multinazionale e multi-organizzativo. Ecco perché la normazione e nello specifico la Commissione Sicurezza della società e del cittadino ha di recente adottato anche in lingua italiana la norma UNI ISO 22320:2019 “Sicurezza e resilienza – Gestione delle emergenze – Linee guida per la gestione degli incidenti”.

Questo documento fornisce le linee guida per la gestione degli incidenti, e comprende:
- i principi che comunicano il valore e spiegano lo scopo della gestione degli incidenti,
- i componenti di base della gestione degli incidenti, tra cui il processo e la struttura, che si concentrano su ruoli e responsabilità, compiti e gestione delle risorse,
- lavorare insieme attraverso la direzione congiunta e la cooperazione.

È applicabile a qualsiasi organizzazione coinvolta nella risposta a incidenti di qualsiasi tipo e portata. Inoltre, è applicabile a qualsiasi organizzazione con una sola struttura organizzativa, nonché a due o più organizzazioni che scelgono di lavorare insieme mentre continuano ad utilizzare la propria struttura organizzativa o una struttura organizzativa combinata.

Questo documento fornisce alle organizzazioni una guida per migliorare la loro gestione di tutti i tipi di incidenti ad esempio, emergenze, crisi, interruzioni e disastri. Le molteplici attività di gestione degli incidenti sono spesso condivise tra organizzazioni e agenzie, con il settore privato, le organizzazioni regionali e i governi che hanno diversi livelli di giurisdizione. Pertanto, è necessario guidare tutte le parti coinvolte nella preparazione e nell'implementazione della gestione degli incidenti.

All’interno della norma è ripotata la ISO 22300 Security and resilience – Vocabulary come riferimento normativo.

Fonte: UNI