Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Norme UNI EN 15288-2, requisiti di sicurezza per piscine di utilizzo pubblico

Pubblicate, in italiano, dalla Commissione tecnica Impianti ed attrezzi sportivi e ricreativi la norma UNI EN 15288-2:2019 "Piscine per utilizzo pubblico - Parte 2: Requisiti di sicurezza per la gestione".

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Aperte al pubblico per divertimento o per allenamento le piscine devono però sempre mantenere alto lo standard di sicurezza da garantire ai fruitori. È recentemente stata recepita anche in lingua italiana dalla Commissione Impianti ed attrezzi sportivi e ricreativi la norma UNI EN 15288-2:2019 "Piscine per utilizzo pubblico - Parte 2: Requisiti di sicurezza per la gestione".

Questo documento specifica i requisiti di sicurezza per la gestione delle piscine classificate all’interno della norma. Inoltre, è destinato ai soggetti che si occupano di funzionamento e gestione di queste strutture. Fornisce una guida sui rischi per il personale e gli utilizzatori associati alle piscine pubbliche, individuando le precauzioni necessarie per ottenerne la sicurezza.

Le piscine classificate, oggetto di questa norma, sono composte ad esempio da aree delimitate di fiumi, laghi o del mare. Vediamo la classificazione in dettaglio qui di seguito:
- tipo 1 - Piscina nella quale le attività correlate all'acqua sono l'attività principale per esempio, piscine pubbliche, piscine per utilizzo ricreativo, parchi acquatici) e il cui utilizzo sia "pubblico";
- tipo 2 - Piscina che costituisce un servizio aggiuntivo rispetto all'attività principale per esempio, piscine di hotel, piscine di campeggi, piscine di club, piscine terapeutiche, piscine scolastiche, il cui utilizzo sia "pubblico";
- tipo 3 - Tutte le piscine per utilizzo pubblico, ad eccezione di quelle di tipo 1 e 2 come ad esempio piattaforma per i tuffi, per addestramento militare, per addestramento al salvataggio, per immersioni subacquee, ecc.

È consigliabile attenersi ai requisiti per metodi di lavoro sicuri e la supervisione nella misura in cui sono pertinenti. Possono essere applicabili legislazioni nazionali e/o locali.

La UNI EN 15288-2 non si applica a piscine domestiche trattate dalla EN 16582 (tutte le parti). Ulteriori definizioni di piscine domestiche e/o utilizzi sono indicate nella EN 16582.

Nella norma sono riportati i seguenti riferimenti normativi:
- EN 15288-1 Swimming pools - Part 1: Safety requirements for design;
- ISO 7001 Graphical symbols - Public information symbols.

Fonte: UNI