Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Norme UNI ISO 37100 e UNI ISO 37101, città e comunità sostenibili

Pubblicate in lingua italiana dalla Commissione Responsabilità sociale delle organizzazioni le norme UNI ISO 37100:2019 “Città e comunità sostenibili – Vocabolario” e UNI ISO 37101:2019 “Città e comunità sostenibili - Sistema di gestione per lo sviluppo sostenibile - Requisiti ed orientamenti per l'utilizzo”.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
La sostenibilità è uno dei temi trainanti degli ultimi tempi, la Commissione Responsabilità sociale delle organizzazioni si è occupata proprio di recente di adottare anche in lingua italiana le norme UNI ISO 37100 e UNI ISO 37101.

La norma UNI ISO 37100:2019 “Città e comunità sostenibili – Vocabolario” definisce i termini relativi allo sviluppo sostenibile nelle comunità, all'infrastruttura comunitaria intelligente e ad argomenti correlati. Per sostenibilità s’intende quello Stato del sistema globale, compresi gli aspetti ambientali, sociali ed economici, in cui le necessità del presente sono soddisfatte senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i loro bisogni.

Gli aspetti ambientali, sociali ed economici interagiscono, sono interdipendenti e sono spesso descritti come le tre dimensioni della sostenibilità. La sostenibilità è l'obiettivo dello sviluppo sostenibile.

La norma UNI ISO 37101:2019 “Città e comunità sostenibili - Sistema di gestione per lo sviluppo sostenibile - Requisiti ed orientamenti per l'utilizzo” stabilisce i requisiti per un sistema di gestione per lo sviluppo sostenibile nelle comunità, incluse le città, utilizzando un approccio olistico, al fine di garantire la coerenza con la politica di sviluppo sostenibile delle comunità.

Tra i risultati attesi di un sistema di gestione dello sviluppo sostenibile nelle comunità sono inclusi:
- la gestione della sostenibilità e promozione dell’intelligenza e della resilienza nelle comunità, tenendo conto dei confini territoriali a cui si applica;
- il miglioramento del contributo delle comunità ai risultati dello sviluppo sostenibile;
- la valutazione della prestazione delle comunità nel progredire verso i risultati dello sviluppo sostenibile e il livello di intelligenza e di resilienza che hanno raggiunto;
- l’adempimento degli obblighi di conformità.

La norma intende aiutare le comunità a diventare più resilienti, intelligenti e sostenibili, attraverso l’attuazione di strategie, programmi, progetti, piani e servizi e dimostrare e comunicare i loro risultati.

Inoltre, deve essere implementata da un’organizzazione designata da una comunità per stabilire il quadro organizzativo e fornire le risorse necessarie per supportare la gestione dei risultati ambientali, economici e sociali. È applicabile a comunità di ogni dimensione, struttura e tipo, nei paesi sviluppati o in via di sviluppo, a livello locale, regionale o nazionale, e in aree urbane o rurali definite, ai loro rispettivi livelli di responsabilità.

La UNI ISO 37101 può essere utilizzata in tutto o in parte per migliorare la gestione dello sviluppo sostenibile nelle comunità. Le dichiarazioni di conformità alla norma, tuttavia, non sono accettabili a meno che tutti i suoi requisiti non siano incorporati nel sistema di gestione di un'organizzazione per lo sviluppo sostenibile nelle comunità e soddisfatti senza esclusione.

Fonte: UNI