Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Ondata di calore in Italia e presunti legami con casi di morte e gravi malori segnalati dalla stampa

Pubblicato un riassunto dei casi di morte o grave malore verificatisi della settimana dal 24 giugno al 1 luglio 2019 in Italia e presumibilmente causati dall’ondata di calore di quei giorni. La ricerca è stata effettuata su testate online con ricerca basata su parole chiave.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
I report dei decessi o dei gravi malori sul lavoro verosimilmente causati dalle ondate di calore sono relegati alle cronache locali. Diario per la Prevenzione pubblica un primo riassunto elaborato da Alberto Baldasseroni dopo una ricerca in rete che ha posto in evidenza casi di decessi o di gravi malori attribuibili alla esposizione a queste ondate.

Sono molti i lavoratori del settore costruzioni o infrastrutture all'aperto che sono esposti alle temperature estreme di questi giorni. Diario per la Prevenzione ricorda che per il settore delle costruzioni esistono strumenti protettivi quale la Cassa integrazione coperte dalle Casse edili nei casi di ondate di calore e che per altri settori industriali le imprese possono adottare provvedimenti di organizzazione del lavoro utilizzando le ore del mattino meno calde.

Per leggere il documento andare al secondo link.