Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Piano di soccorso rischio sismico Regione Lombardia, aggiornamento del documento sull'organizzazione di protezione civile e gli elementi conoscitivi del territorio

Nell'ambito del Programma nazionale di soccorso per il rischio sismico, Regione Lombardia ha approvato l'aggiornamento del documento "Allegato 2 – Organizzazione di protezione civile e elementi conoscitivi del territorio".

Regione Lombardia
DELIBERAZIONE n. XI/4036 seduta del 14/12/2020
Oggetto: APPROVAZIONE DELL’AGGIORNAMENTO DEL DOCUMENTO DENOMINATO “ALLEGATO 2 - ORGANIZZAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE E ELEMENTI CONOSCITIVI DEL TERRITORIO” (DGR N. 7576 DEL 18 DICEMBRE 2017), AI SENSI DELLA DIRETTIVA PCM 14 GENNAIO 2014

Regione Lombardia, ai fini dell’Intesa Stato-Regione, ha approvato con DGR n. 7576 del 18 dicembre 2017, il documento "Allegato 2 – Organizzazione di protezione civile e elementi conoscitivi del territorio", redatto ai sensi della Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri 14 gennaio 2014, riguardante il Programma nazionale di soccorso per il rischio sismico.

L'Allegato 2 – Organizzazione di protezione civile e elementi conoscitivi del territorio costituisce il Piano di soccorso rischio sismico regionale e illustra il modello di intervento del sistema di protezione civile lombardo in caso di sisma. Il documento diventerà parte integrante del Programma nazionale e sarà costantemente aggiornato per assicurare efficacia e pronta operatività del sistema.

L'Allegato 2 – Organizzazione di protezione civile e elementi conoscitivi del territorio:
-definisce il metodo di lavoro da utilizzare e l'organizzazione delle componenti territoriali del Sistema di Protezione Civile, necessarie a fronteggiare un’emergenza di tipo sismico;
-fornisce indicazioni in merito al soccorso e all’assistenza alle popolazioni colpite, le modalità di messa in sicurezza dei beni culturali gravemente danneggiati o che costituiscano minaccia per la pubblica incolumità;
-analizza il sistema delle infrastrutture e delle reti indispensabili per la continuità delle attività economiche e produttive e per la ripresa delle normali condizioni di vita e agevola gli interventi volti ad evitare situazioni di pericolo e maggiori danni alle persone e/o a cose.