Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Posizione della Conferenza delle Regioni sulla Strategia Energetica Nazionale 2017

Le Regioni e le Province autonome hanno approvato una posizione in merito alla nuova Strategia Energetica Nazionale (SEN) predisposta dal MiSE e MATTM e attualmente in fase di consultazione pubblica. Nel documento si chiede di introdurre disposizioni che limitino il consumo di suolo e lo sprawl urbanistico e che nello sviluppo delle fonti rinnovabili l'interesse pubblico sia prevalente.

Con l'approssimarsi della scadenza della consultazione pubblica sulla nuova SEN (Strategia Energetica Nazionale), inizialmente prevista per l'11 luglio 2017 e poi differita al 31 agosto 2017, si fanno sempre più numerose le espressioni e le posizioni sul documento redatto dal MiSE e dal MATTM da parte di orgasmi del settore energetico, gruppi di stakeholder e associazioni ambientaliste.

Un'attenzione particolare merita il documento, del 27 luglio 2017, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome "Posizione delle Regioni e delle Provincie autonome sulla proposta di Strategia Energetica Nazionale 2017 e sul clean energy package UE".

Il documento, inviato ai rappresentanti istituzionali del Governo, è suddiviso in tre capitoli (per un totale di 49 pagine).

1. Elementi di contesto (gli scenari europei e nazionali; scenario base; scenario policy);

2. Approfondimento delle priorità d'azione (lo svilupoo delle rinnovabili; FER elettriche; idroelettrico; bioenergie; termodinamico; FER termiche;biomasse; solare termico; teleriscaldamento; pompe di calore; FER trasporti; mobilità elettrica; biometano; osservazioni sulla promozione delle fonti rinnovabili nel clean energy package); L'efficienza energetica (osservazioni generali; il punto di partenza per l'Italia al 2015; la declinazione degli obiettivi di riduzione dei consumi al 2030 per settore; le inziative principali; osservazioni sul pacchetto efficienza energetica nel clean energy package); sicurezza energetica (gli obiettivi al 2030; interventi); competitività dei mercati energetici (competitivotà del Paese; mercato lettrico, interventi proposti sul merfcatoi elettrico; le nuove configurazioni di autoconsumo; osservazioni sulle proposte in tema di mercato interno dell'energia elettrica contenute nel clean energy package); tecnologia, ricerca e innovazione

3. Il percorso della SEN e la relativa governance (il patto dei Sindaci)