Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Pubblicata la quinta edizione del rapporto SENTIERI, studio epidemiologico finanziato dal Ministero della salute

Disponibile la quinta edizione del report "Sentieri. Studio epidemiologico nazionale dei territori e degli insediamenti esposti a rischio da inquinamento" finanziato dal Ministero della Salute che analizza i dati di mortalità in particolari aree nazionali.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Quinto Rapporto
SENTIERI - Studio epidemiologico nazionale dei territori e degli insediamenti esposti a rischio da inquinamento

Sul sito di Epidemiologia & Prevenzione è disponibile il testo integrale del quinto rapporto SENTIERI, la sintesi dello studio a cura degli autori, una nota su malformazioni congenite a Taranto e specifiche informazioni sui tumori infantili nei siti contaminati. Disponibili anche gli studi precedenti dalla prima alla quarta edizione.

Il quinto rapporto SENTIERI è il prodotto del programma "Un sistema permanente di sorveglianza epidemiologica nei siti contaminati: implementazione dello studio epidemiologico SENTIERI" promosso e finanziato dal Ministero della Salute come Azione Centrale, Progetto CCM 2015.

Sono stati presi in considerazione 45 Siti di interesse per le bonifiche, di cui:
38 classificati come Siti di Interesse Nazionale (SIN),
7 riclassificati come di Interesse Regionale (SIR).

In 45 Siti esaminati sono state studiate la mortalità e l’ospedalizzazione;
in 22 Siti coperti da Registri Tumori di popolazione è stata studiata l’incidenza oncologica nella popolazione generale;
in 28 Siti coperti da Registri Tumori di popolazione e Registri Tumori infantili è stata studiata l’incidenza oncologica nelle sottopopolazioni pediatrica-adolescenziale e giovanile;
in 15 Siti coperti da Registri delle Malformazioni sono state indagate le malformazioni congenite.

Nella sezione dedicata ai Risultati, sono presentate schede relative ai singoli Siti, nelle quali, seguendo la metodologia adottata da SENTIERI, oltre al profilo di salute generale, vengono presentate le stime relative alle patologie per le quali l’evidenza scientifica suggerisce che l’esposizione ambientale sito-specifica possa avere un ruolo eziologico sospetto o accertato (patologie di interesse a priori).

Alla luce dei risultati presentati, in diverse schede vengono formulate raccomandazioni di sanità pubblica, e/o suggerimenti di approfondimenti scientifici.

Fonte: e&p