Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Pubblicate due nuove schede informative INAIL su salute e sicurezza dei lavoratori nelle aree portuali

INAIL pubblica due nuovi factsheet dal titolo "Modello territoriale di intervento integrato in materia di salute e sicurezza rivolto alle imprese che operano in aree portuali. Attività di innovazione tecnologica" e "Modello territoriale di intervento integrato in materia di salute e sicurezza rivolto alle imprese che operano in aree portuali. Attività di rete".

Dossier Ambiente n. 123
"Modello territoriale di intervento integrato in materia di salute e sicurezza rivolto alle imprese che operano in aree portuali. Attività di innovazione tecnologica"
Sono illustrate le principali famiglie di soluzioni per la gestione e l’esecuzione di attività mirate alla sicurezza in ambito marittimo e portuale. Nella scheda si approfondisce l’uso innovativo del deep learning applicato alle immagini per la valutazione dei flussi di veicoli e persone in aree portuali e l’utilizzo di reti di sensori indossabili per la valutazione del rischio ergonomico da sovraccarico biomeccanico in attività di rizzaggio e derizzaggio rotabili e container.

"Modello territoriale di intervento integrato in materia di salute e sicurezza rivolto alle imprese che operano in aree portuali. Attività di rete"
Il piano coniuga l’azione di assistenza a quella di vigilanza nei riguardi delle imprese per il trasferimento di strumenti metodologici di supporto al processo di valutazione dei rischi. In particolare, si illustrano: le fasi standard dell’intervento, i risultati dell’attività di trasferimento, le azioni per il consolidamento della rete istituzionale, gli indicatori registrati nelle fasi di assistenza, vigilanza e verifica efficacia dei piani mirati di prevenzione.

Fonte: INAIL