Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Pubblicato il numero speciale di Dossier Ambiente dedicato alla valutazione "MAPO"

E' disponibile il numero speciale di Dossier Ambiente "Evoluzione del rischio da movimentazione pazienti dal 1999 al 2017 - Dalla valutazione MAPO a proposte operative di gestione per diversi interlocutori", supplemento al n. 123.

E' stato pubblicato il numero speciale di Dossier Ambiente "Evoluzione del rischio da movimentazione pazienti dal 1999 al 2017 - Dalla valutazione MAPO a proposte operative di gestione per diversi interlocutori", supplemento al n. 123.

A cura di Olga Menoni e Natale Battevi

Hanno collaborato alla realizzazione del Dossier: Monica Bresciani, Silvia Cairoli, Maria Luisa Canfora, Alice Fattori, Rosa Manno, Giulia Stucchi, Donatella Talini, Marco Tasso, Tiziana Vai, Giuseppina Zottola

Si tratta di un supplemento, quindi di un numero fuori abbonamento, sono comunque previste diverse agevolazioni per gli abbonati:
- gli abbonati "Sintalexpert" lo riceveranno gratuitamente nei prossimi giorni
- agli abbonati "Expert" che rinnoveranno l'abbonamento per l'anno 2019 entro il 31/12/2018, verrà spedito all'atto del rinnovo
- a chi stipulerà un nuovo abbonato "Expert" 2019 entro il 31/12/2018, verrà spedito gratuitamente
- gli abbonati "Professional" che rinnoveranno l'abbonamento per l'anno 2019 entro il 31/12/2018, potranno acquistarlo al costo ridotto di euro 15,00
- chi stipulerà un nuovo abbonato "Professional" 2019 entro il 31/12/2018, potrà acquistarlo al costo ridotto di euro 15,00.


PREMESSA

Nel 2003 è stato pubblicato un «Dossier Ambiente» (Supplemento al n. 64 di ottobre 2003) dedicato alla Movimentazione dei Pazienti in Ospedale, per fornire strumenti operativi in merito all'applicazione del Titolo V del D.Lgs. 626/94 in area sanitaria.
Questo Dossier, particolarmente apprezzato da tutti coloro che operano su questi temi e curato dall'Unità di Ricerca di Ergonomia della Postura e del Movimento (EPM) di Milano, ha rappresentato un fondamentale punto di riferimento per la valutazione dei rischi da movimentazione manuale in ambito ospedaliero.
L'entrata in vigore del D.Lgs. 81/08 ma, soprattutto, la pubblicazione della norma tecnica TR ISO 12296 ("Ergonomics - Manual handling of people in the healthcare sector" - giugno 2012) specificamente dedicata alla movimentazione dei pazienti, hanno determinato la necessità di un aggiornamento anche alla luce delle esperienze maturate negli ultimi anni.
La norma tecnica ISO 12296 da un lato suggerisce e semplifica alcuni metodi, internazionalmente riconosciuti tra i quali l'italiano MAPO, e dall'altro propone un approccio strategico basato su una corretta valutazione dei rischi e alla gestione integrata degli interventi di miglioramento tecnici, organizzativi e procedurali.
Con riferimento alla norma tecnica citata ma, soprattutto, sulla base delle esperienze maturate sul campo e sviluppate negli ultimi 20 anni da un gruppo operatori del Servizio di Ergonomia della Clinica del Lavoro di Milano, è stato prodotto questo nuovo Manuale per la corretta gestione delle problematiche di movimentazione dei pazienti in ambito sanitario, che costituisce la versione aggiornata 2018 del Dossier precedente sopracitato.
Il manuale, così come la norma tecnica citata in precedenza, sono rivolti a molte figure che, in ambito sanitario, affrontano questi temi sia in termini di gestione (manager e direttori sanitari, dirigenti infermieristici) che operativamente sul campo (operatori sanitari in genere).
Naturalmente il manuale costituisce uno strumento di sicuro interesse per tutti coloro che affrontano queste tematiche dal punto di vista tecnico quali responsabili e addetti dei servizi di protezione e prevenzione, medici competenti, consulenti e formatori.
Questa pubblicazione è stata possibile grazie alla collaborazione di diversi professionisti che operano presso il Servizio di Ergonomia della Clinica del Lavoro di Milano e presso alcuni Servizi di Prevenzione delle ASL, che hanno fornito contributi di altissimo contenuto tecnico-scientifico."

Norberto Canciani