Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Ristori

Il Decreto-Legge n. 137 del 28 ottobre 2020 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 269 del 28/10/2020. Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Dossier Ambiente n. 123
DECRETO-LEGGE 28 ottobre 2020, n. 137
Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 269 del 28/10/2020

Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19. (20G00166)

Entrata in vigore del provvedimento: 29/10/2020

Il testo interviene con uno stanziamento di 5,4 miliardi di euro in termini di indebitamento netto e 6,2 miliardi in termini di saldo da finanziare, destinati al ristoro delle attività economiche interessate, direttamente o indirettamente, dalle restrizioni disposte a tutela della salute, nonché al sostegno dei lavoratori in esse impiegati.

Di seguito le principali misure introdotte.

1. Contributi a fondo perduto

2. Proroga della cassa integrazione

3. Esonero dal versamento dei contributi previdenziali

4. Credito d’imposta sugli affitti

5. Cancellazione della seconda rata IMU

6. Misure per i lavoratori dello spettacolo e del turismo

7. Fondi di sostegno per alcuni dei settori più colpiti

8. Reddito di emergenza

9. Indennità da 800 euro per i lavoratori del settore sportivo

10. Sostegno allo sport dilettantistico

11. Contributo a fondo perduto per le filiere di agricoltura e pesca

12. Salute e sicurezza

È previsto un insieme di interventi per rafforzare ulteriormente la risposta sanitaria del nostro Paese nei confronti dell’emergenza Coronavirus. Tra questi:
- lo stanziamento dei fondi necessari per la somministrazione di 2 milioni di tamponi rapidi presso i medici di famiglia;
- l’istituzione presso il Ministero della salute del Servizio nazionale di risposta telefonica per la sorveglianza sanitaria e le attività di contact tracing.

13. Giustizia