Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Regione Friuli Venezia Giulia: presentato a Trieste il vademecum “Conoscere l'amianto”

Il testo presentato nella sede della Giunta regionale è frutto di una collaborazione tra Inail Friuli Venezia Giulia, Regione autonoma, direzioni Ambiente e Salute, Azienda per l'assistenza sanitaria FVG, Università di Trieste, unità clinica operativa Medicina del Lavoro e Centro regionale amianto e Commissione regionale amianto.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Il Friuli Venezia Giulia è la regione italiana percentualmente più colpita dal problema amianto, presente in quantità pari a un milione di tonnellate rispetto a una rilevazione complessiva di 32 milioni di tonnellate a livello nazionale. Accanto all’impatto ambientale vi è quello della salute dei lavoratori: 20 i decessi e 198 casi accertati di malattie professionali asbesto-correlate nel 2015 con un trend ascendente nell’ultimo quinquennio come è stato rilevato nel corso della presentazione del vademecum “Conoscere l'amianto” svoltasi il 22 febbraio a Trieste.

“Conoscere l'amianto”, ha affermato il presidente della Commissione regionale amianto, Fernando Della Ricca, è un opuscolo dettagliato che fa da sintesi per trattare l'argomento amianto in maniera oggettiva, evitando che la disinformazione crei eccessi di preoccupazione.
L’opuscolo ha come destinatario la cittadinanza e il target specifico dei medici di medicina generale quale elemento strategico per veicolare le informazioni ai cittadini.

"Per il 2017” ha evidenziato l'assessore all'Ambiente del Friuli Venezia Giulia, Sara Vito “abbiamo stanziato 1,3 milioni di euro per il risanamento di luoghi pubblici, privati famigliari e aziendali". Alla disponibilità della Regione, ha ricordato il Direttore regionale Inail FVG, Fabio Lo Faro, si aggiungono le risorse economiche che l’Inail mette a disposizione tramite i finanziamenti ISI per l'eliminazione dell'amianto in ambienti di lavoro: oltre 1,5 milioni di euro distribuiti con il bando 2015 e 1.137.000 euro messi a disposizione dal bando 2016 (con domande a partire dal 19 aprile 2017).

Il vademecum è costituito da 20 pagine di testo suddivise in tre sezioni (Amianto cos'è, Sorveglianza sanitaria e Informazioni utili), l’opuscolo ha una tiratura inziale di 7mila copie che saranno distribuite nelle strutture pubbliche, recapitate a tutti i medici di medicina generale e distribuiti presso le sedi regionali dell'Inail. L’opuscolo è scaricabile anche nei siti web delle istituzioni coinvolte.

Fonte: INAIL

CHI SIAMO

Associazione Ambiente e Lavoro fondata da Rino Pavanello è una Associazione, senza scopo di lucro, riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente...

[continua]

CERTIFICAZIONI

Sede accreditata dalla REGIONE LOMBARDIA per attivita' di formazione superiore e continua...segue

Certificato UNI ISO 29990:2011 n. P2650
---------------
Certificato UNI EN ISO 9001:2015 n. 8139