Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Regione Lombardia, un'ordinanza proroga le misure restrittive e introduce alcune novità per il contenimento del contagio da coronavirus

Firmata il 4 aprile 2020, dal Presidente della Regione Lombardia, l'Ordinanza regionale n. 521 che proroga fino al 13 aprile le misure restrittive introdotte dalle precedenti Ordinanze regionali del 21, 22 e 23 marzo 2020 e introduce alcune novità.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Ordinanza Regione Lombardia n. 521 del 4 Aprile 2020

ULTERIORI MISURE PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. ORDINANZA AI SENSI DELL’ART. 32, COMMA 3, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITÀ PUBBLICA E DELL’ART. 3 DEL DECRETO-LEGGE 25 MARZO 2020, N. 19

La nuova ordinanza proroga al 13 aprile 2020 le misure restrittive per il contenimento e la gestione dell'emergenza COVI-19 e introduce alcune novità, in particolare:
- l'obbligo per chi esce dalla propria abitazione di coprire naso e bocca con mascherine o anche con semplici foulard e sciarpe;
- l’obbligo per gli esercizi commerciali aperti di fornire ai propri clienti guanti monouso e soluzioni idroalcoliche per l'igiene delle mani;
- la possibilità di acquistare articoli di cartoleria all'interno di esercizi commerciali che vendono alimenti o beni di prima necessità (e che quindi sono aperti);
- la possibilità di vendere fiori e piante ma solo tramite consegna a domicilio.