Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Regione Toscana: approvata la procedura sull'uso degli esplosivi nelle cave

Approvati dalla Giunta Regionale della Toscana la procedura di sicurezza esplosivi e l'ordine di servizio sull'uso degli esplosivi in cava, condivisi con le associazioni datoriali del comparto estrattivo e lapideo.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
La Giunta Regionale della Toscana, nella seduta del 31 gennaio 2017, ha approvato la procedura di sicurezza esplosivi e l'ordine di servizio sull'uso degli esplosivi in cava, condivisi con le associazioni datoriali del comparto estrattivo e lapideo del distretto Apuo-Versiliese.
Il documento rientra nel Piano biennale straordinario per la sicurezza della lavorazione del marmo nel distretto Apuo-Versiliese, varato con la delibera di giunta del 17 maggio 2016. Prima ancora, il 1° marzo 2016, la giunta aveva approvato il Piano strategico regionale 2016 per la sicurezza del lavoro, che prevedeva azioni specifiche di rafforzamento dei controlli nel settore estrattivo e lapideo.

Nel Piano biennale si indicava come necessario diffondere in modo più efficace la cultura della sicurezza e la consapevolezza dei rischi, non solo tra i lavoratori, ma anche tra le figure aziendali responsabili; lo studio delle procedure e delle tecniche e l'individuazione di soluzioni efficaci e strumenti di prevenzione anche di tipo innovativo; la riscrittura di tutte le procedure operative, che dovranno essere predisposte e condivise da tutti i soggetti che partecipano all'organizzazione della sicurezza.

Su queste basi, il Dipartimento di prevenzione della Asl Toscana nord ovest ha avviato da subito il percorso partecipativo in tema di procedure di lavoro condivise. Al momento attuale, l'unica procedura condivisa è quella approvata il 31 gennaio 2017 dalla giunta riguardante l'uso degli esplosivi. Non è stato invece trovato ancora un accordo con le associazioni datoriali sulle procedure che riguardano le seguenti fasi di lavoro: avanzamento al monte; abbattimento diaframmi spondali; protezione contro le cadute dalla bancata nella fase di avanzamento al monte. Per superare questa fase di criticità, per metà febbraio è stato fissato un incontro tra uffici regionali, Asl Toscana nord ovest e associazioni datoriali del comparto.

La procedura e l'ordine di servizio per la sicurezza sull'uso degli esplosivi in cava, approvati ieri, prevedono l'elenco del personale addetto al caricamento e sparo delle mine, personale che deve essere in possesso di un'apposita licenza; e di tutto il personale addetto alle varie mansioni; dà indicazioni sui tipi di materiali esplodenti da utilizzare, sulla sosta e il trasporto degli esplosivi in cava, sulle misure di sicurezza necessarie, sulle varie modalità di brillamento, sulle precauzioni da osservare prima e dopo lo sparo.


CHI SIAMO

Associazione Ambiente e Lavoro fondata da Rino Pavanello è una Associazione, senza scopo di lucro, riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente...

[continua]

In ricordo di Rino...

Nel terzo anniversario della scomparsa di Rino Pavanello desideriamo esprimere il nostro vivo ricordo della sua profonda passione per la vita...

CERTIFICAZIONI

Sede accreditata dalla REGIONE LOMBARDIA per attivita' di formazione superiore e continua...segue

Certificato UNI ISO 29990:2011 n. P2650
---------------
Certificato UNI EN ISO 9001:2015 n. 8139