Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Regioni: approvato documento tecnico su sicurezza nei contratti di lavoro pubblico e oneri aziendali

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella riunione del 19 febbraio, ha approvato un documento tecnico che fornisce le prime indicazioni operative relativo alla verifica di congruità degli oneri aziendali della sicurezza nei contratti di lavori pubblici.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Verifica di congruità degli oneri aziendali della sicurezza nei contratti di lavori pubblici: prime indicazioni operative

INDICE
1. Premessa
2. Inquadramento normativo
3. Costi e oneri: definizioni
4. I costi e gli oneri della sicurezza: indicazioni giurisprudenziali
5. La tipologia dei costi della sicurezza
6. La tipologia degli oneri della sicurezza: la Tabella degli oneri aziendali
7. La determinazione dei costi: il metodo di stima, le varianti, il subappalto e la contabilità dei costi della sicurezza
8. La determinazione degli oneri aziendali della sicurezza: metodo di valutazione e verifica di congruità
ALLEGATO 1: Tabella degli oneri aziendali
ALLEGATO 2: Format per la richiesta delle giustificazioni ai fini della verifica di congruità degli oneri

Premessa
Verifica di congruità degli oneri aziendali della sicurezza nei contratti di lavori pubblici: prime indicazioni operative

Il presente documento ha lo scopo di fare il punto sulla materia dei costi della sicurezza, ripercorrendo posizioni legislative, giurisprudenziali e dottrinali e di fornire un supporto operativo alle Stazioni Appaltanti sotto il profilo della valutazione dei cosiddetti oneri aziendali della sicurezza nella fase della gestione delle procedure di affidamento dei contratti di lavori pubblici.
La normativa nazionale in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, di cui al D. lgs. 81/2008 (d'ora innanzi: "TU Sicurezza"), ha avuto importanti ricadute anche sulla disciplina delle procedure di affidamento dei contratti pubblici ed ha inevitabilmente impattato sui precetti di cui al D. lgs. 163/2006 (d'ora innanzi: "Codice dei contratti pubblici").
Per effetto delle previsioni contenute in queste diverse fonti, e in conseguenza della loro stessa necessaria integrazione, si è profilata all'interno delle suddette procedure una serie di adempimenti che sono collegati alla tutela della sicurezza nei luoghi di lavoro e ai quali corrispondono specifici adempimenti sia per le stazioni appaltanti che per gli operatori economici.
A causa dell'eterogeneità delle fonti e delle competenze che presidiano la materia della tutela della sicurezza nei luoghi di lavoro nell'ambito della contrattualistica pubblica, si è imposta la necessità di un coordinamento ermeneutico ed applicativo relativamente ai diversi profili di disciplina.

La questione inerente gli "oneri aziendali della sicurezza" è un esempio di questo necessario coordinamento, poiché individua un insieme di adempimenti i cui contenuti e presupposti devono determinarsi in forza della contemporanea lettura delle diverse fonti, tra le quali figurano le norme dettate dal TU Sicurezza, dal Codice dei contratti e dal relativo Regolamento di attuazione (DPR 207/2010).
In relazione a questo profilo specifico ci soffermeremo quindi sulla nozione di "onere aziendale della sicurezza", sia alla luce della vigente normativa che della lettura giurisprudenziale, per proporre quindi uno schema descrittivo del possibile contenuto di tali oneri al fine di offrire un supporto operativo per le stazioni appaltanti e gli operatori del sistema, utile, in maniera particolare, nel momento in cui l'operatore economico dovrà presentare la propria offerta e il RUP dovrà poi procedere alla verifica di congruità, tra gli altri, degli oneri aziendali della sicurezza.

Il presente documento tratterà, dopo un "glossario" relativo ai costi e agli oneri della sicurezza e a un breve inquadramento normativo, la valutazione di congruità degli oneri aziendali della sicurezza nel solo caso di lavori pubblici, proponendo un elenco esemplificativo delle voci utili per procedere alla suddetta valutazione.
La stazione appaltante verifica la congruità degli oneri aziendali della sicurezza sul primo migliore offerente, qualunque sia il criterio di aggiudicazione, nonché in tutti casi in cui l'offerta, in base elementi specifici, appaia anormalmente bassa (art. 86, commi 3 e 3-bis del dlgs 163/2006).
Fonte: Regioni