Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Seminario "Lavoro che cambia: cambia la prevenzione?", le slides degli interventi

Pubblichiamo le slides degli interventi tenuti al seminario CIIP "Lavoro che cambia: cambia la prevenzione?" organizzato a Milano il 6 aprile 2018.

Manuale di Primo Soccorso sula lavoro e in casa
Lavoro che cambia: cambia la prevenzione?
Milano, 6 aprile 2018

La CIIP, Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione, da tempo affronta il tema dei cambiamenti nel lavoro e i riflessi sulla sicurezza e salute dei lavoratori: rischio organizzativo tra mancati turnover e aumento delle richieste (nella sanità ma non solo!), la scomposizione dell’orario di lavoro, l’invecchiamento al lavoro.
I suoi 3 Gruppi di Lavoro, Stress, Invecchiamento e Lavoro e Promozione della salute nelle aziende, hanno organizzato seminari, elaborato e diffuso documenti sino all’importante E-Book sull’invecchiamento al Lavoro, premiato il 7 novembre 2017 nell’iniziativa di chiusura della Campagna Europea. La relativa documentazione è presente sul sito www.ciip-consulta.it.

Le Campagne europee su stress lavoro correlato (2014-2015) e sull’invecchiamento nel lavoro (2016-2017) hanno visto, però, una marginale partecipazione di aziende. Anche nel progetto CCM sullo stress lavoro correlato è emersa una scarsa partecipazione dei lavoratori, una non centralità del ruolo dei Medici Competenti e il boom di “semafori verdi “ nelle valutazioni dei rischi anche in settori notoriamente critici. Elemento che già avevamo sottolineato come Gruppo di Lavoro CIIP il 28 aprile 2014 nel WMD a Milano e in altri appuntamenti successivi.
Ignorata in tanti casi la valutazione del rischio (e le relative proposte di soluzione ) per genere, età, provenienza geografica e culturale, tipologia contrattuale, come prevede l’art. 28 del Dlgs 81/2008.

Dalle elaborazioni del sindacato europeo www.etui.org emergono forti criticità: i rischi psicosociali si appannano a favore di campagne sulla salute mentale che isolano ogni lavoratore rispetto agli interventi sulla organizzazione. Una promozione della resilienza individuale invece che una spinta a modifiche ambientali, organizzative.

Molti altri sono i cambiamenti in atto nel mondo del lavoro sia nell’industria manufatturiera che nei servizi, nel modo di produrre, nell’organizzazione del lavoro, nei rapporti di lavoro: e-commerce, just in time, automazione e informatizzazione, orari flessibili, precariato, aumento dell’età pensionabile, smart working, ecc.

Quali nuovi rischi comportano queste innovazioni e cambiamenti? Ma anche quali opportunità possono offrire per una migliore tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori?
Come si attrezzano il sistema di prevenzione delle imprese e quello pubblico di prevenzione e controllo per affrontare i nuovi rischi?

Il tema dei lavori usuranti è oggi in fase di revisione con l’istituzione di un’apposita commissione tecnica. Possiamo accettare ancora criteri di definizione che prescindono da valutazioni scientifiche? Quale apporto critico possiamo portare su questo tema?

Questo primo Seminario interno a CIIP vuole essere momento di riflessione e proposte per una prevenzione più mirata, per riorientare gli impegni dei professionisti della prevenzione, pubblici e privati, perchè le innovazioni non siano vissute passivamente ma governate a tutela dei lavoratori. Ma anche aprire un confronto con le associazioni imprenditoriali e con le organizzazioni sindacali.