Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Seveso III, pubblicate dal Ministero dell'Ambiente le risposte ai quesiti n.14/2018 e n.15/2018

Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato sul proprio sito web la risposta ai quesiti n. 14/2018 "Flash- fire e effetto domino" e n. 15/2018 "Classificazione dei depositi di GPL", elaborate a seguito della riunione del Coordinamento nazionale del 5 luglio 2018.

Manuale di Primo Soccorso sula lavoro e in casa
MINISTERO DELL'AMBIENTE, DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

QUESITI PRESENTATI AL COORDINAMENTO RIGUARDANTI L’APPLICAZIONE DEL D.LGS.105/2015


Risposte approvate nella riunione del 5 luglio 2018

Quesito 14/2018:
Lo scenario incidentale rappresentato dal flash-fire non è attualmente considerato come possibile generatore di effetto domino, tramite effetto indiretto, nell'ambito della più estesa procedura di individuazione dei gruppi domino preliminari, tra stabilimenti limitrofi soggetti alla direttiva Seveso.
Qualora le aree di danno, generate da uno stabilimento da cui si origina un rilascio di sostanza infiammabile, si sovrapponessero ad uno stabilimento recettore limitrofo, si chiede di conoscere come debba essere analizzato il possibile coinvolgimento dello stabilimento recettore stesso.


Quesito 15/2018:
Classificazione dei depositi di GPL, svolgenti le attività di deposito, stoccaggio e movimentazione, ai fini dell’applicazione delle tariffe di cui all’Allegato I al D.Lgs. 105/2015.