Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Sicurezza alimentare, tre Norme UNI sulla microbiologia della catena degli alimenti

La Commissione Agroalimentare ha pubblicato in lingua italiana di tre norme relative alla microbiologia della catena alimentare la: UNI EN ISO 10272-1, UNI EN ISO 10272-2 e UNI EN ISO 21528-2.

Dossier 114
Per mantenere gli alimenti al riparo da batteri indesiderati è importante mettere a punto metodi di prova e tecniche di laboratorio specifiche che diano la possibilità di preservare i cibi. Questi studi rientrano nella cosiddetta microbiologia della catena alimentare.

La Commissione Agroalimentare ha provveduto al recepimento, anche in lingua italiana, di tre norme a tema: EN ISO 10272-1, EN ISO 10272-2 e EN ISO 21528-2.

La norma UNI EN ISO 10272-1:2017 “Microbiologia della catena alimentare - Metodo orizzontale per la ricerca e la conta di Campylobacter spp. - Parte 1: Metodo per la ricerca” specifica un metodo orizzontale per la ricerca mediante arricchimento o inoculazione diretta di Campylobacter spp. Si applica a:
- prodotti destinati al consumo umano;
- prodotti destinati all'alimentazione animale;
- campioni ambientali prelevati nelle zone di produzione e della movimentazione degli alimenti;
- campioni provenienti dalla fase di produzione primaria come feci animali, polvere e tamponi.

La norma UNI EN ISO 10272-2:2017 “Microbiologia della catena alimentare - Metodo orizzontale per la ricerca e la conta di Campylobacter spp. - Parte 2:Tecnica per la conta delle colonie”, specifica un metodo orizzontale per la conta di Campylobacter spp. Come per la parte 1 si applica ai medesimi prodotti destinati al consumo umano e all’alimentazione animale compresi i campioni ambientali sopra citati.

Infine, la norma UNI EN ISO 21528-2:2017 “Microbiologia della catena alimentare - Metodo orizzontale per la ricerca e la conta di Enterobacteriaceae - Parte 2: Metodo per la conta delle colonie”, specifica un metodo per la conta di Enterobacteriaceae. Anche questa norma si applica ai prodotti destinati al consumo umano, ai mangimi per animali, e ai campioni ambientali nel settore della produzione primaria, della produzione alimentare e della manipolazione degli alimenti.

Fonte: UNI