Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Sostenibilità, Legambiente e CNR-IIA presentano il primo rapporto dell’Osservatorio sulle isole minori

Le sfide per la sostenibilitò delle isole minori italiane e le buone pratiche dal mondo sono affrontate nella prima edizione 2019 del rapporto "Isole sostenibili. Osservatorio sulle isole minori" realizzato da Legambiente e CNR-IIA che analizza gli ambiti: Energia, Economia circolare, Acqua, Mobilità.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
Le isole sono oggi nel mondo il laboratorio della transizione climatica, dove si sperimentano percorsi di innovazione nelle fonti rinnovabili, nell’economia circolare, nella gestione sostenibile dell’acqua, nella mobilità e nel turismo.

Il rapporto "Isole sostenibili. Osservatorio sulle isole minori" realizzato da Legambiente e dal CNR-IIA, analizza con numeri, dati e schede specifiche, la situazione di ogni isola italiana e in particolare delle 20 isole minori abitate e non interconnesse con la rete elettrica.

Esamina poi 41 buone pratiche dal mondo. Isole che hanno avviato il percorso verso uno scenario al 100% rinnovabile: dal Pacifico all’Atlantico, dai Mari del Nord all’Australia. Esempi che dimostrano come sia possibile valorizzare le risorse naturali locali e stimolare le economie del territorio, coinvolgendo le comunità di residenti.

Nelle isole minori italiane si trovano straordinarie risorse ambientali e opportunità, anche economiche, di innovazione. Eppure, nonostante queste grandi potenzialità, il contributo delle fonti rinnovabili rispetto ai fabbisogni non supera in media il 6%, mentre nel resto d’Italia questo dato è ormai attestato al 32%. E non va meglio sul fronte della raccolta differenziata – il valore medio è di circa il 28% – e per la depurazione delle acque reflue (basti pensare che in tre quarti delle isole minori non esiste alcun sistema di trattamento e laddove è presente si rileva in genere un sistema di gestione non ottimale).
Se questa situazione era comprensibile alcuni decenni fa oggi risulta ingiustificata, per le potenzialità che di cambiamento e per la fragilità degli ecosistemi unici che le caratterizzano. Le isole minori al contrario possono divenire un laboratorio ideale per affrontare le sfide ambientali più urgenti e importanti che il Mondo ha di fronte, dove applicare proprio i modelli innovativi nell’ambito dell’energia, del ciclo delle acque e dei rifiuti.

ISOLE SOSTENIBILI
Osservatorio sulle isole minori

PRIMA EDIZIONE 2019
Energia - Economia circolare - Acqua - Mobilità