Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Sul sito EU-OSHA una nuova sezione dedicata alle malattie correlate al lavoro

In linea con il quadro strategico dell’UE in materia di salute e sicurezza sul lavoro 2014-2020, una delle priorità dell’EU‑OSHA è sostenere le attività di prevenzione delle malattie correlate al lavoro. L’obiettivo: migliorare le vite dei singoli lavoratori oltre che ridurre al minimo i costi delle malattie e dei decessi lavoro-correlati.

Dossier 114
Stime recenti hanno evidenziato che le malattie correlate al lavoro causano circa 200.000 decessi l’anno in Europa. Le malattie e gli infortuni legati al lavoro rappresentano un costo per l’Unione Europea pari a circa 476 miliardi di euro, che potrebbero essere risparmiati attraverso le giuste strategie, politiche e pratiche in materia di sicurezza e salute sul lavoro (SSL). La sensibilizzazione nei confronti di queste malattie, compresi i tumori professionali, è una priorità per l’EU-OSHA.

La ricerca condotta dall’EU-OSHA mira a fornire una base comprovata di conoscenze per l’elaborazione delle politiche e contribuire a condividere buone pratiche in materia di prevenzione e riabilitazione. Nella sua attività di ricerca recente, l’EU-OSHA si è concentrata sui sistemi di allarme e sentinella in materia di sicurezza e salute sul lavoro, sulle malattie sul lavoro causate da agenti biologici, nonché sulla riabilitazione e sul rientro al lavoro dei lavoratori dopo una terapia oncologica.

Maggiori informazioni sui progetti dell’EU-OSHA relativi alle malattie sul lavoro sono riportate nella nuova sezione del sito "Malattie correlate al lavoro".

Fonte: EU-OSHA