Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Vigili del fuoco, articoli di interesse per la prevenzione incendi nella Legge sulla semplificazione digitale

Pubblicata dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco la Circolare DCPREV n. 11992 del 16 settembre 2020 recante comunicazione dell'avvenuta pubblicazione della Legge 11 settembre 2020 "Misure urgenti per la semplificazione digitale".

Dossier Ambiente n. 123
Circolare DCPREV n. 11992 del 16/09/2020

OGGETTO: Comunicazione di avvenuta pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale di norme attinenti la Prevenzione Incendi.

Si informa che nel Supplemento Ordinario n. 33 della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale n. 228 del 14 settembre 2020 è stato pubblicato il seguente atto normativo di interesse:

• LEGGE 11 settembre 2020, n. 120. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, recante misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale.

In particolare, si segnalano i seguenti articoli di interesse per l'attività di prevenzione incendi:

• Art. 12 "Modifiche alla legge 7 agosto 1990, n° 241"
Alla legge 7 agosto 1990, n. 241 "Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi." all'art. 2, dopo il comma 8, è inserito il seguente:
«8 -bis. Le determinazioni relative ai provvedimenti, alle autorizzazioni, ai pareri, ai nulla osta e agli atti di assenso comunque denominati, adottate dopo la scadenza dei termini di cui agli articoli 14-bis, comma 2, lettera c), 17-bis, commi 1 e 3, 20, comma 1, ovvero successivamente all'ultima riunione di cui all'articolo 14-ter, comma 7, nonché i provvedimenti di divieto di prosecuzione dell'attività e di rimozione degli eventuali effetti, di cui all'articolo 19, commi 3 e 6-bis, primo periodo, adottati dopo la scadenza dei termini ivi previsti, sono inefficaci, fermo restando quanto previsto dall'articolo 21-nonies, ove ne ricorrano i presupposti e le condizioni. »;

• Art. 38-bis "Semplificazioni per la realizzazione di spettacoli dal vivo"
Fatta eccezione per i casi di cui agli artt. 142 e 143 del Regolamento T.U.L.P.S., per la realizzazione di spettacoli dal vivo che comprendono attività culturali quali il teatro, la musica, la danza e il musical, che si svolgono in un orario compreso tra le ore 8 e le ore 23, destinati ad un massimo di 1.000 partecipanti, tale articolo prevede, in via sperimentale fino al 31 dicembre 2021, la presentazione da parte dell'interessato al SUAP della SCIA indicante il numero massimo di partecipanti, il luogo e l'orario dello spettacolo, corredata dalle previste dichiarazioni nonché da una
relazione tecnica di un professionista atte stante la rispondenza del luogo dove si svolge lo spettacolo alle regole tecniche stabilite con decreto del Ministro dell'interno, fermo restando il rispetto delle disposizioni e delle linee guida adottate per la prevenzione e il contrasto della diffusione del contagio da COVID-19 e con esclusione dei casi in cui sussistono vincoli ambientali, paesaggistici o culturali nel luogo in cui si svolge lo spettacolo in oggetto.

• Art. 45-bis "Proroga dei termini per gli adeguamenti antincendio nelle aerostazioni".
Con tale articolo sono prorogati, di un anno, limitatamente alle aerostazioni che siano già adeguante ai requisiti previsti all'art. 6, comma 1, lettera a), del decreto del Ministro dell'interno 17 luglio 2014, i successi vi termini temporali previsti alle lettere b) e c), che, pertanto, risultano prorogati, rispettivamente, al 7 ottobre 2021 e al 7 ottobre 2023.

Vai al testo completo al primo link.