Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

WMD-2020, fermare la pandemia di Covid-19 sul lavoro

"Fermare la pandemia: la sicurezza e la salute sul lavoro possono salvare vite" è lo slogan dell’edizione 2020 della Giornata mondiale della salute e della sicurezza sul lavoro, coordinata ogni 28 aprile dall'ILO. Le associazioni aderenti a CIIP hanno aperto un confronto sull'impatto dell’epidemia nel mondo degli operatori sanitari e sui ruoli che devono avere le diverse figure del sistema aziendale di prevenzione (RSPP, MC, RLS). Cgil, Cisl e Uil hanno pubblicato un comunicato congiunto.

Devolvi il tuo 5 x mille ad Associazione Ambiente e Lavoro Internazionale ONLUS
«Stop the pandemic: safety and health at work can save lives» (Fermare la pandemia: la sicurezza e la salute sul lavoro possono salvare vite) è lo slogan dell’edizione 2020 della Giornata mondiale della sicurezza e salute sul lavoro, coordinata ogni 28 aprile dall’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO). Ora più che mai, la sensibilizzazione riguardo all’adozione di pratiche sicure nei luoghi di lavoro e all’importante ruolo svolto dai servizi di salute e sicurezza sul lavoro deve essere al centro di questa Giornata internazionale.

Il tripartitismo, la pietra angolare dell’attività dell’EU-OSHA, e il modello sociale europeo sono fondamentali per una gestione efficace della salute e sicurezza sul lavoro al fine di proteggere i lavoratori durante la crisi in corso e nel lungo periodo, tenendo conto anche della ripresa e della preparazione per il futuro.

Tutti sono colpiti dalla pandemia globale di Covid-19 e dalla crisi, ma i lavoratori sono in prima linea. Ecco perché «Stop the pandemic at work» (Fermare la pandemia sul lavoro) è lo slogan della Giornata internazionale della memoria per i lavoratori del 2020, celebrata il 28 aprile a sostegno di tutti i lavoratori e in ricordo di coloro che sono deceduti, hanno subito infortuni o sono affetti da disabilità o malattie a causa del lavoro.

Fonte: EU-OSHA